MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Una notizia a sorpresa che non può lasciare indifferenti gli amanti del calcio. Yaya Touré è stato a un passo dall’addio al calcio, ma nell’ultima intervista rilasciata a Tuttomercatoweb ha reso evidente come voglia continuare e indossare gli scarpini. La sua bacheca è stracolma tra Barcellona e Manchester City e un suo probabile futuro in Italia sarebbe certamente intrigante. Queste le sue parole integrali.

‘The decision’ sembra chiara. Yaya Touré vuole giocare ancora
“La mia carriera non andrà avanti per esempre ma so di avere ancora una o due stagioni dove dare e fare qualcosa di importante”.

Il calcio le manca
“Quel che non avevo realizzato è quanto mi sarebbe mancato giocare. Mi manca l’energia, mi manca lo spogliatoio, lo spirito di squadra, l’emozione che ti danno le vittorie”.

Sta studiando da tecnico, intanto
“Si, sto prendendo le licenze ma ho tutto il resto della mia davanti per allenare. E se non dovesse continuare a giocare ora, che sto bene, che sono in forma, che sono pronto, non smetterei mai di rimpiangerlo”.

Non è che le piacerebbe provare un’esperienza in Italia?
“Certo. Mi piacerebbe giocare in Italia perché non ci ho mai giocato, oppure tornare in Francia o Inghilterra, dove ho grandi ricordi”.

Le voci non mancano, anche in Serie A. Si sente pronto?
“Sono pronto per ogni sfida che la Serie A mi porrà davanti. Non è una questione di soldi. This is about football. E’ perché voglio giocare, perché posso giocare”.

E’ vero che è stato vicino all’Italia in passato?
“Sì, lo confermo. Quando Mancini era all’Inter, e giocavo al Manchester City, è vero che ci fu un approccio ma poi le cose sono andate in un’altra direzione”.

LEGGI ANCHE: CINEVILLAGE. LA RAGGI E MATTIOLI SI ABBRACCIANO SENZA MASCHERINA

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here