Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Dall’autopsia svolta sul corpo di Viviana, sono emerse fratture multiple su tutto il corpo compatibili con una caduta dall’alto.

Nuovo vertice in Prefettura a Messina, questa mattina alle 11.30, con inquirenti e soccorritori, per fare il punto sulle ricerche del piccolo Gioele Mondello, il bambino di 4 anni di cui si sono perse le tracce lunedì 3 agosto, quando è scomparso con sua madre, Viviana Parisi, poi trovata senza vita l’8 agosto nei boschi di Caronia (Messina).

Le ricerche del bimbo potrebbero subire un’ulteriore allargamento del perimetro dopo l’autopsia eseguita martedì sera sul cadavere della deejay di Venetico, nel messinese.

Ieri pomeriggio gli investigatori, con i tecnici Enel, hanno raggiunto il traliccio ai piedi del quale è stato rinvenuto il corpo della donna. Hanno eseguito ulteriori controlli per verificare se Viviana possa essere salita per poi lanciarsi nel vuoto.

Le fratture multiple, al torace e al bacino, riscontrare nell’autopsia, sono compatibili con una caduta dall’alto.

Proprio ieri il legale della famiglia Mondello, il marito di Viviana Parisi, ha detto che l’autopsia esclude l’omicidio perché sul corpo ”non ci sono ferite da arma da taglio e arma da fuoco”. Quindi, si pensa a un suicidio. Ma sono solo ipotesi, al momento.

LEGGI ANCHE: LA LEGA SOSPENDE I DUE PARLAMENTARI CHE HANNO USUFRUITO DEL BONUS

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here