MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

VIRGINIA RAGGI: continuerò a guidare Roma!

Puntata record di ascolti quella di mercoledì 15 settembre con la Sindaca di Roma Virginia Raggi ospite di Valerio Scambelluri nella trasmissione Fatece Caso. Dopo due anni di intensi “corteggiamenti radiofonici” abbiamo infatti avuto l’onore ed il piacere di averla ospite in studio, come peraltro era già avvenuto per tantissimi amministratori di Roma e dei vari Municipi, della sua stessa maggioranza.

Un confronto aperto sui temi che più stanno a cuore a questa amministrazione ma anche sui temi che nei giorni precedenti i cittadini avevano proposto scrivendo in redazione.

Tra tutti la domanda di Augusto che chiedeva notizie del Planetario di Roma, da ormai troppo tempo chiuso, alla quale la Sindaca ha risposto dando in anteprima come data di riapertura Dicembre 2021.

Varie le domande alla quale ha risposto durante la puntata, alcune anche di critica, alla quale non si è mai sottratta, riconoscendo alcune tematiche o problemi sottovalutati in questi 5 anni ma che, ci ha garantito, verranno sicuramente affrontati in caso di rielezione alla guida della Capitale.

Tra i vari interventi positivi messi in campo da questa amministrazione per andare incontro ai cittadini in difficoltà, soprattutto dopo la pandemia, è sicuramente da menzionare l’istituzione del microcredito per rilanciare l’economia cittadina dando fiducia ed aiuti economici a chi ha idee concrete ed utili o l’abolizione, per il momento, della tassa per l’occupazione del suolo pubblico, molto apprezzata da tutti i commercianti e ristoratori.

Per quanto riguarda l’annoso problema della burocrazia un fiore all’occhiello di questa Giunta è stato l’aver dato la possibilità alle edicole di poter produrre certificazioni anagrafiche e di stato civile, già richiedibili on line, evitando così ai cittadini meno abituati all’utilizzo computer, di dover andare nei Municipi di appartenenza a fare file infinite per il loro rilascio.

Altro tema importante è stato il ripristino della legalità, o almeno l’inizio di un percorso, con l’abbattimento delle ville abusive del 7° Municipio, per rimarcare la presenza dello Stato in alcune situazioni che da troppi anni erano sfuggite agli amministratori precedenti.

Anche sugli attuali bandi di gara per affidare a ditte esterne i lavori di competenza comunale e municipale la Sindaca ha voluto mettere una bandierina, discostandosi da quelli delle precedenti amministrazioni a suo dire indetti in modo “disordinato” rispetto a quelli di questa Giunta.

La domanda finale non poteva che essere sui ballottagi e su quale candidato Sindaco probabilmente convergeranno i voti degli elettori a 5 stelle visto che i sondaggi del momento li vedono esclusi dalla competizione finale.

Virginia Raggi però, senza alcun dubbio, in barba a questi sondaggi a suo dire incompleti, ha dichiarato che invece andrà al ballottaggio e che se la giocherà fino alla fine per rimanere alla guida di Palazzo Senatorio, anche perchè tante iniziative per il rilancio di Roma ha in serbo e non potrà che essere lei ad inaugurarle nei prossimi anni.

Quello che mi sento di aggiungere a livello personale è che in un momento simile, a pochi giorni da una tornata elettorale indubbiamente incerta, non è certo facile trovare un candidato di questa levatura disposto a rischiare domande quantomeno scomode, ma Virgina Raggi, con una sana sfrontatezza, ha deciso di metterci la faccia e questo atteggiamento non può che considerarsi in modo assolutamente positivo.

Valerio Scambelluri

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here