Time Square a New York
Time Square a New York

Ci sono stati degli attimi di panico a Times Square, a New York. Molti passanti hanno avvertito un rumore sospetto e sono corsi a rifugiarsi nei negozi e nei portoni. Avevano scambiato il ritorno di fiamma in una motocicletta per una sparatoria.

La polizia poi si è occupata di verificare che non ci fosse alcun motivo di allarme. L’episodio è una conseguenza della psicosi che si è creata dopo le recenti stragi di El Paso e Dayton.

Il dipartimento di polizia ha scritto un tweet: “Non c’è #ActiveShooter in #TimesSquare. Il ritorno di fiamma di una motocicletta di passaggio sembrava un colpo di pistola”.

Secondo quanto è stato riportato sul social network, il 911 aveva ricevuto moltissime chiamate per l’avvenimento e la polizia richiamava il pubblico a non farsi prendere dal panico: “L’area di Times Square è molto sicura”. E’ successo alle 22 di martedì 6 agosto, quando in Italia erano le 4 di mercoledì.. Le persone che camminavano per Times Square, il famoso incrocio di Manhattan, a New York, si sono spaventate dopo aver confuso il rumore di alcune motociclette per degli spari. Alcuni hanno iniziato a gridare “sparatoria!” e a fuggire, ma poco dopo la polizia ha fatto sapere che si trattava di un falso allarme. A causa della calca, alcune persone hanno riportato delle leggere ferite. Il fatto dimostra la psicosi creatasi dopo i recenti avvenimenti. Fra la sera di sabato 3 e la mattina di domenica 4 agosto 31 persone avevano perso la vita in due diverse sparatorie negli Stati Uniti, a El Paso, città del Texas al confine col Messico, e a Dayton, in Ohio.

Leggi anche: CIRCEO, RITROVATA LA GROTTA DI ULISSE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here