Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Folle notte tra sabato e domenica ad Avellino. Protagonisti il sindaco della città, Gianluca Festa, e centinaia di ragazzi, molti senza mascherina, che si erano radunati in via de Concilii, una strada centralissima e sempre frequentata da giovanissimi, anche per la presenza di locali e pizzerie.

Il sindaco Festa, che nei giorni scorsi aveva emesso un’ordinanza in materia assai più permissiva (fino all’una di notte) di quella del governatore Vincenzo De Luca, si è portato nel luogo in cui erano radunati i ragazzi.

Pare che all’inizio volesse parlare con loro, ma ben presto – ponendosi al centro della strada con intorno un vasto cerchio di giovanissimi (alcuni dei quali senza mascherina e con in mano bottiglie di birra) – ha iniziato a cantare in coro inni di matrice calcistica contro Salerno(essendoci da sempre un’accesa rivalità tra le due squadre).

Quindi, a mo’ di direttore d’orchestra, ha cominciato a dirigere altri cori, addirittura sollecitandoli (“Avellino siamo noi”), favorendo l’eccitazione della folla, l’assembramento, gli abbracci e finendo addirittura per fare numerosi selfie con molti ragazzi che lo hanno accerchiato.

Una scena d’isterismo collettivo, ripresa da decine di persone, anche da residenti dei palazzi intorno. C’è chi ha segnalato quanto stava accadendo alle forze dell’ordine  (pare ci fosse ai lati della strada una pattuglia di vigili).

LEGGI ANCHE: IL GEN. PAPPALARDO SARÀ DENUNCIATO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here