MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Ora che Mario Draghi potrebbe essere il nuovo premier, torna a fare il giro della Rete il giudizio che gli riserbava Francesco Cossiga. L’ex presidente della Repubblica, durante l’ospitata a Uno Mattina, diceva dell’ex presidente della Banca centrale europea: “Un vile affarista, non si può nominare presidente del Consiglio chi è stato socio della Goldman & Sachs, grande banca d’affari americana. E male, molto male, io feci ad appoggiarne, quasi a imporne la candidatura (alla Banca d’Italia) a Silvio Berlusconi, male, molto male!”. Un video, pesantissimo, rilanciato anche da Striscia la Notizia, il tg satirico di Canale 5.

E ancora nel video rilanciato poi dal tg satirico: Draghi “è il liquidatore, dopo la famosa crociera sul Britannia, dell’industria pubblica, la svendita dell’industria pubblica italiana, quand’era direttore generale del Tesoro. E immaginati che cosa farebbe da presidente del Consiglio dei ministri. Svenderebbe quel che rimane: Finmeccanica, l’Enel, l’Eni, e certamente ai suoi ex comparuzzi di Goldman & Sachs”. Parole tanto pesanti da far commentare a Ezio Greggio, conduttore del tg satirico di Canale 5, così la stoccata di Cossiga: “L’ha demolito, che picconate. A momenti al povero Luca Giurato gli è venuto un coccolone”.

CHI È MARIO DRAGHI

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here