5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Da più di tre settimane di Tyson Steele non si avevano più notizie.

L’uomo, di trenta anni, viveva in un isolato rifugio a 20 miglia da Skwentna, Alaska.

I soccorsi, tramite un elicottero della polizia, si sono messi subito alla ricerca dell’uomo e lo hanno localizzato grazie ad una scritta SOS gigante disegnata dallo stesso Tyson sulla neve.

23 giorni prima il suo rifugio era completamente andato distrutto dalle fiamme, il suo cane era morto nell’incendio e lui è rimasto bloccato senza mezzi per poter comunicare e senza nessun riparo.

“Tutto quello che avevo era in quella baita, sono sopravvissuto grazie al cibo i scatola rimasto e del burro d’arachidi, ho dormito dentro una grotta di neve e un riparo di fortuna ricavato intorno alla mia stufa a legno”.

Nelle immagini rilasciate dai soccorritori e condivise dagli Alaska State Troopers sull’omonima pagina Facebook, si vede Tyson Steele muovere le braccia per attirare e salutare i soccorritori in elicottero.

SURVIVOR

On Thursday, January 9, Helo 3 responded to a request for a welfare check on Tyson Steele, age 30, at his remote homestead approximately 20 miles outside of Skwentna. He had not been heard from for several weeks. Late that morning, Helo 3 pilot Cliff Gilliland and Tactical Flight Officer Zac Johnson located Steele waving his arms near a makeshift shelter. An SOS signal was stamped in the snow outside. His cabin had burned down in mid-December killing his dog and leaving him stranded in subzero temperatures with no cabin, and no means of communication, for 23 days. Read the story in his own words athttps://dps.alaska.gov/getmedia/4d477f96-1d92-4082-8ec9-76dd97580108/Winter-Fire-Survivor_1-10-2020

Posted by Alaska State Troopers (Official) on Friday, January 10, 2020

VIDEO: FACEBOOK\ALASKA STATE TROOPERS (OFFICIAL)

LEGGI ANCHE: Partono dall’Abbruzzo per partecipare al programma “C’è posta per te”: va a fuoco il bus che avevano affittato

Cagliari: Medico schiacciato da armadio, è grave

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here