Si potrebbe dire che tutto si sia concluso a tarallucci e vino.

Scherzi a parte è finita nel migliore dei modi, con scuse reciproche, un pranzo ed una stretta di mano in una trattoria di Roma, la querelle tra il vignettista Vauro e Brasile, dopo la violenta lite andata in scena su Rete 4 a Dritto e Rovescio.

I due erano quasi venuti alle mani in studio mentre era in corso un animato dibattito sul razzismo e sulle discriminazioni.

Brasile ( il cuo vero nome è Massimiliano Minnocci ) era impegnato in un duro confronto con la giornalista Francesca Fagnani, con l’intervento di Vauro la situazione è andata via via degenerando e si è sfiorata la rissa.

Dopo una settimana, Vauro e Brasile si sono scusati e davanti ad un piatto di pasta hanno fatto pace, il tutto rigorosamente in diretta Instagram.

“Abbiamo fatto tutti i danni – dice il Brasile – ma alla fine ci siamo chiesti scusa da persone civili, senza fare passi indietro. Chiedere scusa è sinonimo di essere uomini. Ho sentitoanche la signora Francesca Fagnani: a lei ho chiesto umilmente scusa”.

Gli fa eco Vauro:

“Sono molto contento di aver pranzato insieme a Massimiliano – ha detto il vignettista -. È stato brutto trovarsi muso a muso con lui. Ma in quel momento, nel suo volto ho visto l’umanità. Mi ha fatto molto piacere che da quello scontro ci sia stato poi un incontro“.

Tanto rumore per nulla o è tutto bene quel che finisce bene ?

Leggi anche : Diabete, ecco la dieta per prevenirlo: dalla minestra di fagioli alla caponata light

Folla ai funerali della mamma di Di Battista

 

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here