A pochi giorni dalle dichiarazioni sulla Tav del premier Conte, in Val di Susa è stato organizzato un corteo dei No Tav. Alcune centinaia di manifestanti, tra valsusini e attivisti dei centri sociali, si sono raccolti al presidio di Venaus. L’obiettivo è arrivare al cantiere di Chiomonte e violare la zona rossa tracciata dalle ordinanze della prefettura che ne vieta l’accesso. Subito dopo l’abitato di Giaglione, una parte ha imboccato i sentieri che si inerpicano sul fianco di una montagna.

Venaus, la marcia dei movimenti No Tav verso il cantiere di Chiemonte

Venaus, la marcia dei movimenti No Tav verso il cantiere di Chiemonte

Posted by Corriere della Sera on Saturday, July 27, 2019

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here