MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

I Boy Scout sono in bancarotta, una delle più importanti istituzioni americane ha appena presentato la domanda di bancarotta, il tutto a causa di una serie infinita di richieste di risarcimento presentate da tutti quei ragazzi che hanno denunciato abusi sessuali.

L’organizzazione, che vanta 110 anni di storia, potrebbe affrontare la più grane e seria crisi della sua esistenza, si parla infatti non di centinaia, ma di migliaia di uomini che avrebbero sporto denuncia per aver ricevuto molestie sessuali dai propri capi scout quando erano niente altro che bambini.

La richiesta di bancarotta è stata compilata con lo scopo di permettere all’importante organizzazione di continuare a vivere ed essere operativa.

L’avvocato Paul Mones rappresenta molte vittime in cerca di giustizia:

“Ci sono molti uomini arrabbiati e in cerca di giustizia. Non lasceranno nulla di intentato e non lasceranno che i Boy Scouts la facciano franca. È un vero peccato –vittime, che resta  perché gli Scouts sarebbero una bellissima associazione, se avessero mantenuto la loro funzione”.

Lo scandalo degli abusi sessuali su minori è un problema sempre più presente negli Stati Uniti e i Boy Scout sono solo l’ultima grande istituzione americana ad essere toccata da questo scandalo: diocesi, università e grandi aziende negli ultimi anni hanno pagato centinaia di migliaia di dollari in risarcimenti.

LEGGI ANCHE: Sesso con due ragazzine di 17 e 13 anni: avvocato in manette. «Vendute dalla mamma per soldi e regali»

Coronavirus: positivo italiano sulla Diamond Princess

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

 

 

 

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here