Una bambina di 10 anni è morta dopo aver contratto un parassita “mangia-cervello” estremamente raro mentre nuotava in un fiume.

Lily Avant, dal Texas, era in coma dall’8 settembre a seguito di un rapido deterioramento delle sue condizioni.

La ragazzina ha cominciato a soffrire di mal di testa e febbre, dopo essersi tuffato nelle acqua del fiume che scorreva dietro casa sua.

Nelle fasi iniziali, i sintomi delle infezioni da Naegleria fowleri sono simili a quelli della meningite batterica. Solitamente il parassita penetra attraverso il naso di un nuotatore, viaggiando verso il cervello, dove “mangia” i neuroni. Una persona infetta da Naegleria fowleri non può trasmetterla a un’altra persona. Non è possibile essere infettati dal microrganismo se entra attraverso la bocca.

Fonte: Fanpage.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here