Tubercolosi in Serbia – sintomi e trattamento

Bluga, foto: Mohammad Anwarul Kabir Chowdhury / Alamy / Alamy / Profimedia

Pubblicato da: 01/11/2024. 17:57

La tubercolosi è una malattia infettiva causata dal batterio Mycobacterium tuberculosis. Colpisce principalmente i polmoni, ma può colpire qualsiasi parte del corpo (tessuto polmonare, meningi, ossa, reni…). Secondo gli ultimi dati sulla tubercolosi pubblicati per il 2021 dal Centro europeo per il controllo delle malattie, la regione europea ha registrato il 23% in meno di casi di tubercolosi nel 2021 rispetto al 2019, nonostante una leggera ripresa dell’1,1% nel 2021 rispetto al 2020.

I modelli e le tendenze dell’epidemia variano ampiamente: livelli inferiori a 10 casi per 100.000 abitanti sono stati raggiunti nei paesi dell’Unione Europea (UE) e dello Spazio Economico Europeo (SEE), mentre la regione nel suo insieme presenta ancora un numero elevato di nove forme resistenti in 30 paesi. La tubercolosi nel mondo, è stato pubblicato sul sito “Patuda”.

Foto: Ruslan Huzau / Alamy / Alamy / Profimedia

Parlando della Serbia, nel 2021 sono stati segnalati 166.026 casi di tubercolosi, ovvero il 72% dei casi totali stimati. È stato segnalato l'82,6% dei casi di tubercolosi polmonare, di cui il 69,9% confermato in laboratorio. Nel territorio della Serbia centrale sono stati segnalati 365 casi di tubercolosi, quasi quattro volte di più che in Vojvodina, dove sono stati registrati 103 casi. Il maggior numero di pazienti è stato registrato a Belgrado (148), come riportato ufficialmente nello studio di Batut.

Sintomi e cause della tubercolosi

I sintomi della tubercolosi polmonare non sono specifici: tosse che dura più di 2-3 settimane, febbre, sudorazione notturna, perdita di appetito, perdita di peso, tosse con sangue.

READ  "Giocava con le mie foto intime": ha raccontato Severina a Joanna Joksimović

La tubercolosi è una malattia infettiva causata dal microrganismo Mycobacterium tuberculosis, che il 90% delle persone ha nel corpo attraverso la vaccinazione o il contatto, e le cellule del nostro sistema immunitario impediscono lo sviluppo della malattia. Circa il 5% di coloro che entrano in contatto con il bacillo non riescono a difendersi e si ammalano più tardi, e un altro 5% si ammala più tardi nella vita quando il sistema immunitario è troppo debole.

Foto: Profimedia / Visitatore / Alamy / Alamy /

I pazienti affetti da tubercolosi polmonare rilasciano goccioline contenenti bacilli tubercolari nell’aria circostante quando tossiscono, starnutiscono e parlano. Una persona che si trova nello stesso luogo può contrarre l’infezione inalando alcuni di questi batteri e il rischio di infezione tra i familiari del paziente è elevato.

Per prevenire la diffusione dell'infezione, durante il periodo in cui il paziente è infettivo per l'ambiente, è importante essere trattato in ospedale, di solito per 2-4 settimane, le stanze devono essere frequentemente ventilate e si deve osservare l'igiene respiratoria. (Utilizzo di fazzoletti di carta quando si starnutisce e si tossisce, utilizzo di mascherine).

Come viene trattata la tubercolosi

La tubercolosi viene trattata con successo con una combinazione di farmaci per almeno 6 mesi. I farmaci vengono assunti quotidianamente per 2-4 settimane in ospedale sotto la supervisione del personale medico, poi a casa più volte alla settimana per un massimo di 6 mesi. Sono essenziali un’alimentazione adeguata, riposo, esposizione all’aria aperta e un’adeguata igiene delle stanze dei pazienti.

Video bonus:

(caffè espresso/Buona Repubblica/trasmette AM)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *