Flyfarma

Triste sorpresa per il Mahatma Gandhi nel 150° anniversario della sua nascita. Uno sconosciuto si è introdotto nel suo memoriale a Bapu Bhawan e ha rubato le ceneri del padre dell’indipendenza indiana. Inoltre, su un poster che lo ritraeva è apparsa la scritta “traditore“, realizzata con la vernice spray verde. L’insulto fa riferimento all’apertura di Gandhi verso l’unità culturale tra indù e musulmani, fortemente criticata dalle flange estremiste di entrambi i credi religiosi.

Un furto “vergognoso” – A dare l’allarme è stato il custode del Bhawan, Mangaldeep Tiwari, che ha dichiarato alle forze dell’ordine: “Ho aperto il cancello al mattino presto, perché era il compleanno del Mahatma, ma quando sono tornato verso e 23 per chiudere ho trovato i resti di Gandhi dispersi e quella scritta a deturpare il suo ritratto. E’ un atto vergognoso“. La polizia, dopo la denuncia del leader politico del Congresso locale Gurmeet Singh, ha avviato un’indagine per furto sulla base di azioni “pregiudizievoli per l’integrazione nazionale e di potenziale violazione della pace”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here