Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Un 39enne aggredisce e butta fuori dalla cabina il conducente di un tram e si mette alla guida.

E’ successo a Milano, sulla linea 3 Gratosoglio, dove l’uomo è stato bloccato e ora si trova all’ospedale Niguarda per una valutazione psichiatrica.

A fermare, quasi subito, la folle corsa sono stati una pattuglia di carabinieri in transito e una della polizia stradale che era già sulle tracce dell’uomo dopo averlo localizzato attraverso lo smartphone.

LEGGI ANCHE: NUOVO LOCKDOWN IN SERBIA, LA POPOLAZIONE ASSALTA IL PARLAMENTO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

L’episodio è accaduto al capolinea del mezzo. In quel momento sul tram c’erano due passeggeri. Il 39enne era ricercato dalla mattina di giovedì, quando, all’uscita Binasco sull’autostrada A7, ha litigato con la madre, strattonandola mentre era alla guida e costringendola ad accostare. Dopo averla spinta con violenza giù dalla macchina, si è dato alla fuga.

La vettura della donna è stata poi ritrovata aperta, con le chiavi inserite e il motore acceso al confine tra Milano e Cesano Boscone, ma dell’uomo nessuna traccia. Il suo cellulare però è stato individuato in via Dei Missaglia, dove nel frattempo il conducente del tram aveva già allertato la sala operativa Atm affinché interrompesse la corrente elettrica in quel tratto impedendo al tram guidato dal 39enne di continuare a muoversi.

La madre dell’uomo, di 64 anni, è stata soccorsa dal 118 e trasportata in codice giallo all’Humanitas per alcune ferite riportate mentre è stata spinta fuori dall’auto, mentre il tramviere è stato trasportato in ospedale in codice verde.

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here