MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Un gruppo di ricercatori dell’Enea ha recentemente pubblicato uno studio che è stato pubblicato sul Quaternity Science Reviews.

In base a questa ricerca si presuppone che tra soli 85 anni (quindi nel 2100) l’Italia vedrà salire il livello del mare tra i 28 ed i 60 con la conseguente sommersione di oltre 5000 chilometri quadrati di pianure costiere.

Fabrizio Antonioli, direttore di questa ricerca, ha recentemente dichiarato in un’intervista

“Alcune aree sono già oggi a zero o sottozero e la costa si abbassa,
si alza o si sposta per vari motivi”

Insomma, tra appena 80 anni la nostra nazione dovrà esser per forza di cose ridisegnata.

A forte rischio ci sono oltre trenta città e tra queste figura anche Napoli.

Nello specifico le zone a rischio riguardano per la maggior parte il Nord Adriatico con l’aggiunta di Ravenna, le zone limitrofe a Taranto, Oristano, Cagliari, Trieste.

Nel Lazio il mare potrebbe sommergere il sud pontino (Formia, Gaeta, Terracina).

In Campania, oltre la già citata Napoli, sono a forte rischio anche Bagnoli, Mergellina, Chiaia e San Giovanni.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here