Just fit
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La caccia al lanciatore seriale di feci si è finalmente conclusa. La polizia di Toronto, in Canada, ha annunciato di aver fermato un ragazzo di 23 anni che nei giorni scorsi aveva seminato il panico in città. Le vittime venivano avvicinate dall’uomo che, prima di lanciare il liquido maleodorante, sorrideva senza mostrare alcun segno di aggressività. La polizia ha ringraziato tutte le persone che hanno contribuito, con le loro testimonianze, a individuare il folle ripreso anche da alcune telecamere di sorveglianza. «Ringraziamo la comunità per l’aiuto e il supporto in questa indagine – ha detto l’agente Alex Li a CP24. E’ stata una vicenda abbastanza inquietante ma il nostro team è riuscito ad arrestare il sospettato che ora dovrà rispondere delle accuse in tribunale».

L’ultimo attacco aveva visto come vittima una ragazza fuori dall’Università di Toronto, la quarta quarta negli ultimi quattro giorni. E proprio gli studenti erano gli obiettivi del 23enne fermato dalla polizia canadese. «Cappellino, guanti e un secchio contenente il liquido. E poi – dicono i testimoni – quel sorriso prima di riversare le feci contro le povere vittime». La polizia non ha ancora chiarito i motivi di questo gesto. Anche sulla salute mentale dell’uomo, Alex Li non si è voluto esprimere. Ma agli agenti va il ringraziamento del sindaco John Tory: «La polizia ha fatto un grande lavoro, arrestando l’uomo sospettato degli attacchi. Spero che dopo l’operazione portata a termine dagli investigatori, possa tornare la serenità presso le nostre università e i nostri campus».

Fonte: IlMessaggero.it

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

SEGUICI SU INSTAGRAM

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here