Lo striscione apparso ieri a Tor di Valle
Lo striscione apparso ieri a Tor di Valle
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Lo scorso 11 aprile non era passato inosservato lo stesso striscione, posizionato di fronte al Colosseo.

Ieri il bis a Tor di Valle, luogo diventato il cavallo di battaglia dell’opposizione al sindaco di Roma, Virginia Raggi.

“Stadio sì ma non così : Basta con questa sindaca incapace in suo progetto di stadio. Dopo i fatti di cronaca giudiziaria e gli arresti di questo mese ormai questo progetto di stadio su questa area è la macchietta di se stesso. I 5 stelle al grido di #unostadiofattobene sono capitolati come le amministrazioni precedenti. Era il 2012 e alemanno si augurava che Totti potesse segnarci il primo gol. A distanza di sette a mi non abbiamo neanche messo la prima pietra. Nell’immaginario di noi cittadini quell’area è ormai inquinata, anche il presidente della Roma James Pallotta ha rinunciato all’acquisto dei terreni. Continuare in questo progetto e su quell’area sarebbe uno schiaffo alla città ed un favore ad interessi poco chiari. Parnasi, Lanzalone e de Vito non sono gli unici ad essere “prigionieri” anche lo stadio è prigioniero di questa amministrazione. Abbiamo bisogno di chiarezza. Le grandi opere vanno fatte per migliorare la vita dei cittadini, per riqualificare le aree depresse e per aiutare l’economia di una città che soffre, non per rimpinguare le casse dei privati o per agevolare speculazioni edilizie. È ora di dire basta alla raggi e a tutti i progetti dello stadio della Roma sull’area di Tor di Valle. Sposiamo questo stadio ma costruiamolo in fretta. Ricominciamo un iter pulito e che evidenzi il chiaro interesse collettivo.

Next Stop, Repubblica:

L’11 maggio – annunciano da Byebye Raggi – saremo a piazza della Repubblica per salutare uno dei peggiori sindaci di sempre, che dalle metro chiuse all’immondizia fino al disastro urbanistico continua ogni giorno a fare danni”. La protesta riguarderà quindi la chiusura prolungata della fermata Repubblica, off limits da oltre sei mesi. “Oggi per il progetto dello Stadio, rivisto per l’ennesima volta dagli arroganti 5 stelle, sono in carcere o indagati fior di “onesti” inclusa la Sindaca. – scrivono dal gruppo – Con questa gente lo stadio non si farà né ora né mai, nè a Tor di Valle nè in nessun altro posto. Dalle Torri dell’Eur, agli ex mercati generali, tutto quello che tocca Virginia si blocca o diventa inchiesta. Una persona responsabile si dimetterebbe davanti all’evidenza ma lei no. È ora di alzare la voce”

Con queste parole, annunciano la loro protesta, nei confronti del sindaco di Roma, Virginia Raggi.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here