MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

 

Il regista Toni D’Angelo è intervenuto ai microfoni della trasmissione C’mon Lazio, spiegando come nasce la sua lazialità.

Il regista di numerosi film, Falchi e Calibro 9 per citarne due, Toni D’Angelo è intervenuto ai microfoni della trasmissione C’mon Lazio, spiegando il suo amore per i colori biancocelesti e le origini della sua lazialità.

Tuo padre che ha fatto quando ha scoperto che eri laziale?

”Papà ancora svia la questione (ridendo), scherzi a parte mio padre è molto simpatizzante e fu proprio lui nell’86 a portarmi per la prima volta allo stadio era un Lazio-Vicenza, quindi diciamo che è “colpa” sua.

La prossima gara sarà a Torino contro la Juventus e non veniamo da un momento molto brillante, tu come la vedi?

”Io onestamente sono sempre positivo, poi Inazaghi ci ha abituato a grandi sfide ed a partite vinte con leggerezza, paura non ne ho e sono solo curioso di vedere la partita dato il rinvio di martedì scorso.”

Quest’anno la Lazio ha alternato grandi vittorie ad alcuni passi falsi, tu che previsione hai del club?

“Siamo sempre stati abituati a campionati dove con la Juve non c’era partita, mentre da qualche anno a questa parte ce la giochiamo sempre contro di loro e già per me questa è una soddisfazione. Infine questa la Lazio la vedo forte.”

C’è un giocatore in particolare che ti piace più degli altri?

“Io sono innamorato di Leiva, quando sta al meglio non ce n’è per nessuno.”

Ipotizzando che Lazio e Inter occupino già due posizioni valevoli per la Champions, chi sono secondo te le altre due pretendenti?

”Secondo me Milan e Juve sono le favorite, ma occhio all’Atalanta..”

Quali sono per te la più bella e la più brutta delle partite della Lazio?

”La più bella non vorrei essere scontato, ma la vittoria della Coppa Italia contro la Roma per me è la più bella. Mentre la più brutta invece quella post-lockdown contro l’Atalanta.”

Per concludere, tu molto laziale e tuo padre tifosissimo del Napoli, un aneddoto di un Lazio-Napoli visto insieme?

“Noi guardiamo Lazio-Napoli in silenzio ed entrambi fingiamo di essere sportivi con frasi di incoraggiamento, ma in realtà facciamo l’uno il gufo dell’altro (ridendo).

VON DER LEYEN, PROPORRÒ NUOVA LEGISLAZIONE VIOLENZA DONNE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here