Dopo il suo articolo comparso sull’ HuffingtonPost , Tommaso Sasso è intervenuto ai nostri microfoni per ribadire che la sua è una sfida lanciata a tutti i movimenti che si riconoscono nei valori della sinistra:

“C’è un grande spazio vuoto, che va occupato con un approccio estraneo a vecchi schemi e appartenenze. Un po’ come, ci dicono, sapeva fare l’Olanda di Van Basten, con aree del campo in cui nessuno prevedeva potesse svolgersi l’azione del momento. Per questo, come è evidente, serve una squadra. L’obiettivo che qui si coltiva è farne una nuova.”

Abbiamo stuzzicato il Presidente del MSG, chiedendogli se la partita fosse solo tra una generazione o anche verso la generazione che ha portato la sinistra al risultato storicamente peggiore dal dopoguerra.

Ecco l’ Audio Integrale della sua Intervista: 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here