5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Le WTA Finals 2019 volgono al termine: il torneo di Shenzhen, verso le 12.30 italiane, sarà conteso da Ashligh Barty ed Elina Svitolina. Al sesto confronto tra le due, l’ucraina parte favorita, nonostante non abbia collezionato vittorie nel circuito femminile e sia qualificata per ultima alle Finals, forte di 5 vittorie, le cui ultime due risalgono al 2018. La tennista di Odessa è imbattuta e vuole confermarsi dopo la vittoria dello scorso anno a Singapore: dopo le vittorie nel gruppo viola e la rimonta su Belinda Bencic, la 25enne proverà a battere l’australiana, #1 al mondo, rivelazione del circuito femminile. Chi si aggiudicherà la 49esima edizione del Masters femminile?

BENCIC A CASA- Elina Svitolina e Belinda Bencic sono state le prime a scendere ieri a Shenzhen: dopo il primo confronto vittorioso della svizzera a Charleston nel 2014, l’elvetica si era rifatta a Dubai a gennaio, per poi perdere a Toronto dall’ucraina. L’epilogo del match è stato piuttosto triste per le modalità con il quale avvenuto: l’ucraina ha vinto 5-7 6-3 4-1 sfruttando il ritiro della 22enne, il quarto dopo quello di Naomi Osaka, Bianca Andreescu e Kiki Bertens, subentrata proprio alla giapponese. La svizzera era stata lesta a brekkare nel dodicesimo gioco, salvo rientrare distratta nel primo ed ultimo gioco del secondo parziale: se Svitolina oggi dovesse vincere, salirebbe al quarto posto al mondo.

BARTY SHOW!- È l’anno di Ashleigh Barty: la finale certifica la grande annata della numero 1 al mondo, che ha vinto a Miami, il Roland Garros e a Birmingham, perdendo in finale a Sydney e Pechino. L’australiana, dopo anni di dominio in doppio, si è consacrata anche nel tennis, andando oltre lo stereotipo della statura fisica: la 23enne, con la vittoria per 4-6 6-2 6-3 vince la battaglia di Davide contro Golia contro Karolina Pliskova. Si tratta della quarta vittoria su 6 sulla ceca: nel 2019 ha vinto a Miami, proprio in finale. Un match rimontato nonostante fosse compromesso: Pliskova ha spinto sin dall’inizio, vincendo il primo set 6-4 grazie al break del quinto gioco dopo 8 chance. Poi, però, lo sport è strano e…Barty rischia con altre 4 palle break ma concesse ma le annulla ed adopera il break nel game successivo, salendo sino al 4-1 ipotecando il parziale. Nel decisivo parziale, l’australiana sorpassa la #2 al mondo sul 4-2 e al terzo match point, chiude la partita: a pranzo, ci divertiremo con le due giovani tenniste a contendersi il titolo di “Maestra”.

5 sapori

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here