MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il centro Studi bolognese “Manager Ricerche” diretto da Mario Pantano ha elaborato una analisi controcorrente, dove vengono evidenziate le eventuali perdite per il Paese che nessuno al momento ha calcolato.

La cancellazione della Tav causerebbe mancati contributi, ritenute Irpef, ed Iva che lo stato non incasserebbe.

Per quanto concerne le retribuzioni dei lavoratori, in un decennio verrebbero a mancare 1,4 miliardi di contributi e ritenute pari ad oltre 1,7 miliardi di iva sulle commesse di lavori.

Infine l’effetto indotto dei lavori nei 10 anni produrrebbero circa 40 miliardi, con un incasso di iva di oltre 8 miliardi.

L’esperto.

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here