Il 31 ottobre del 1929 nasceva a Napoli il gigante buono del cinema Bud SpencerCarlo Pedersoli avrebbe compiuto 90 anni. Icona italiana nel mondo, atleta olimpionico ma anche imprenditore, pilota, scrittore, compositore, cantante: all’artista negli anni è stata intitolata una strada, fatta una statua e la sua città natia gli dedica una mostra fino all’8 gennaio nella sala dorica di Palazzo Reale.

Per tutti era il gigante buono che menava sganassoni sempre in coppia con l’amico Terence Hill. L’omone barbuto degli spaghetti western degli Anni 70, quelli che hanno conquistato generazioni di ragazzini innamorati dei due scanzonati protagonisti di “Lo chiamavano Trinità”.

Ma Carlo Pedersoli è stato in realtà protagonista di una carriera lunga e poliedrica nella quale, accanto ai film più popolari, c’è stato spazio per il thriller (diretto da Dario Argento in “Quattro mosche di velluto grigio“), per il cinema d’autore con Ermanno Olmi e persino per il dramma di denuncia civile con “Torino nera” di Carlo Lizzani. Accanto a questi però ci sono i titoli delle commedie che lo hanno fatto entrare nel cuore del pubblico e nella storia del cinema italiano: da “Altrimenti ci arrabbiamo” a “Chi trova un amico trova un tesoro“, passando per la saga poliziesca di “Piedone“, “Uno sceriffo extraterrestre, poco extra molto terrestre“, “Bomber“, “Banana Joe” e “Lo chiamavano Bulldozer”.

Tante esperienze, tanti successi, e anche un po’ di amarezza per non essere abbastanza considerato da quel mondo del cinema in cui era entrato un po’ per caso finendo per dedicargli la vita: “In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo – si lamentava negli ultimi anni – nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival”.

L’ultima apparizione in tv era stata nel 2010 con “I delitti del cuoco”, fiction di Canale 5. Poi l’addio, il 27 giugno del 2016 muore a Roma.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here