La bandiera dell'Unione Inquilini
La bandiera dell'Unione Inquilini

Oggi il segretario romano Fabrizio Ragucci dell’Unione Inquilini, a seguito delle inchieste del “Fatto Quotidiano”, ha presentato un esposto alla Questura per capire chi sia o siano le talpe degli uffici del Comune di Roma che sistematicamente lasciano trapelare ai gruppi di estrema destra le informazioni sulle assegnazioni di casa popolare ai cittadini di origine straniera.

Così Ragucci: “Un fatto molto grave sul quale mi auguro che la sindaca Virginia Raggi, l’assessora Rosalba Castiglione, il Direttore del dipartimento politiche abitative Aldo Barletta e le forze democratiche prendano con fermezza posizione. Come Unione Inquilini, avevamo già esposto le nostre perplessità. Possibile che nessuno abbia monitorato la situazione?”.

“Vorremmo conoscere i provvedimenti che gli uffici prenderanno sulla questione – ha insistito – l’Amministrazione “dell’onestà” non può certo tirarsi indietro e cavarsela con dichiarazioni di sconcerto quando l’attenzione mediatica è alta, al momento delle strumentalizzazione fasciste nei quartieri, quando invece il marcio sembra esserci e dimora proprio all’interno del Comune di Roma”.

“Lo stesso Comune – ha concluso – che si permette di chiamare scrocconi gli inquilini delle case popolari e di ergersi a paladini della legalità quando punta il dito contro chi occupa costretto dalla mancanza di politiche abitative strutturali”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here