Antonio Tajani
Antonio Tajani
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

“La democrazia nel nostro Paese è stata ferita: chiediamo una Commissione d’inchiesta su quanto è accaduto a Berlusconi e sul cattivo funzionamento della giustizia”. Lo ha detto il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani, in una conferenza al Senato alla luce delle rivelazioni sulla condanna a Silvio Berlusconi che sarebbe stata pilotata. “E’ il momento di riformare la giustizia con la separazione delle carriere dei giudici”, ha aggiunto.

Per Tajani “quella sentenza non è stata sbagliata soltanto per imperizia ma perché c’era una precisa volontà politica di colpire Silvio Berlusconi, leader della più grande forza politica del paese. Visto che non lo si poteva sconfiggere con le elezioni, allora si è cercato di sconfiggerlo per via giudiziaria”.

 

“Qualcuno dall’alto ha pilotato la sentenza e vorremmo sapere chi”, anche perché “colpendo quell’uomo non si è soltanto colpita la persona e la sua famiglia, ma tutti coloro che avevano deciso liberamente di votarlo”. “Questa vicenda – ha detto ancora Tajani – conferma che avevamo ragione quando chiedevamo una riforma della giustizia e la
separazione delle carriere”, “il principio della legge uguale per tutti per Berlusconi non è valsa, la legge per lui era diversa rispetto agli altri”. “Quello che facciamo, lo facciamo perché nessun altro debba passare quello che ha passato Berlusconi”.

 

“Come il caso Dreyfus”“Il caso Berlusconi è un nostro caso Dreyfus: non vorremmo che a nessun cittadino italiano capiti quello che e’ capitato a lui”.

 

Bernini: “E’ stato stupro democratico, ora senatore a vita”“E’ stata ristabilita la verità storica ma il danno è stato fatto: il governo Berlusconi è caduto per i giudici, c’è stata un ingiuria democratica, è uscito dal Senato dopo aver subito un voto palese, unico voto palese sulle persone nella storia. C’è stata una stortura che non ha eguali nella storia europea: non ho mai visto, se non in dittature sudamericane, obbrobri giuridici come questi”. Lo ha dichiarato Annamaria Bernini capogruppo di Forza Italia al Senato.

 

“Ai tanti giudici non correntisti, dico quello che è stato detto spesso a Berlusconi: non potevano non sapere che si stava compiendo uno stupro democratico – ha aggiunto.  – Ora dovrebbe essere nominato subito senatore a vita. A quelli che dicevano ‘game over’, anche loro devono essere tutelati dalla riforma della giustizia. Abbiamo i testi pronti per dare pari dignità all’accusa e alla difesa, con la separazione delle carriere”.

 

Renzi: “Fare chiarezza su contenuto audio”” Sulla vicenda è intervenuto anche Matteo Renzi. “Non so quanto ci sia di vero in ciò che è uscito a ‘Quarta Repubblica’: un magistrato della Cassazione che ha firmato quella sentenza espone dubbi molto forti sulla fondatezza giuridica di quella decisione. Non so dove sia la verità ma so che un Paese serio su una vicenda del genere – legata a un ex Presidente del Consiglio – non può far finta di nulla. Non ho mai appoggiato i Governi Berlusconi e Berlusconi non ha mai votato la fiducia al Governo Renzi (a differenza di altri governi anche di centrosinistra): quindi, per me Berlusconi è un avversario politico. Ma, proprio per questo, – ha sottolineato il leader di Iv – è doveroso fare chiarezza su cio’ che esce dagli audio di quella trasmissione e nessuno può permettersi il lusso di far finta di niente”.

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here