Svolta nel caso della strage di Erba.

Per un vizio formale, la Corte di Cassazione sembrerebbe intenzionata ad accogliere la richiesta dei legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati all’ergastolo per la mattanza nel condominio di via Diaz.

La stessa Corte di Cassazione sarebbe pronta a trasmettere alla Corte di Assise di Como la richiesta della difesa che chiede nuovi importanti accertamenti.

Secondo i legali della coppia alla base di questa richiesta, due punti fondamentali:

-la macchia di sangue nell’auto di Olindo, ritenuta frutto di contaminazione durante i tanti sopralluoghi degli investigatori;

-l’esame di alcuni reperti mai analizzati, tra cui un cellulare ritrovato sulla scena del crimine.

A insistere perché il caso venisse riaperto, oltre alla coppia anche Azouz Marzouk, marito di Raffaella Castagna e padre del piccolo Youssef.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here