Pallanuoto i risultati e commenti le partite delle 18:00 della 17° giornata A1 maschile
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Mentre il campionato di serie A1 Maschile di Waterpolo osserva una giornata di riposo, le tre squadre Italiane impegnate nelle rispettive gare di Coppe Europee, si sono affrontate in vasca a spasso per l’Europa.

Hannover – la Pro Recco. La Pro Recco è un’autentica schiacciasassi in Champions League. Con un risultato finale di 13-21 in casa dei tedeschi della Bassa Sassonia.pro recco hannover

Decisivo il 6-0 nel terzo tempo dopo il 7-7 a metà gara.
Velotto da fuoco alle polveri con una doppietta, Kayes, Di Somma, che prende l’ascensore e insacca, Mandic, con una palombella deliziosa, firmano il 5-3 del primo tempo. La Pro Recco si addormenta dopo il 6-3 di Velotto e subisce la rimonta, non basta il sigillo firmato Di Somma da posizione due.
Dopo l’intervallo lungo, torna un’altra squadra. In 75 secondi Kayes (in superiorità) ed il rigore trasformato dall’implacabile Di Fulvio avviano la grandinata. Si continua con Dobud e Filipovic. Massaro abbassa la saracinesca e la Pro Recco dilaga con Luongo, da posizione 4, ed il poker di Velotto. In pratica è la chiusura anticipata della gara.
Nell’ultimo tempo altri sette gol dei campioni d’Italia, con doppietta di Luongo e Kayes tocca quota quattro. La Pro Recco sale così a quota dieci seconda nel gruppo B, propio il 20-11 alle ore 17 incontrerà in vasca la capolista del gruppo la Ferencvarosi.

E se la squadra genovese continua il cammino in Champions le altre italiane non sono da meno in Euro Cup.

VOULIAGMENI-ORTIGIA 6-7 ortigia

Con questo risultato l’Ortiga vola ai quarti di finale,  quindi per il secondo anno consecutivo l’Ortigia è in semifinale di Euro Cup. Come nella scorsa stagione, i siciliani eliminano il Vouliagmeni ai quarti di finale violandone la vasca con una prestazione di grande maturità, che certifica la crescita della squadra di Piccardo. Grazie ad un ottimo uomo in più i siciliani evitano di subire un break nella prima parte, quando i greci giocano meglio, poi allungano le mani sulla partita e pur sprecando qualcosa di troppo la fanno loro: la chiave è la difesa ,impenetrabile sia in inferiorità che in parità numerica. Rispetto alla gara di andata l’Ortigia appare subito molto più concentrata in avanti, soprattutto su uomo in più. I greci creano complessivamente più pericoli per la porta avversaria, ma l’ottima media in superiorità consente al team di Piccardo di restare in partita nel primo quarto (chiuso sul 3-3) e di passare in vantaggio due volte nel secondo. Risultato che non cambia nel terzo quarto, in cui le due squadre sprecano molto. Alla terza occasione in superiorità, però, è Rossi a deviare in rete la palla del 7-6 risultato che non cambia fino a fine partita. Questa squadra può sognare in grande e prendere la mira per la prima finale europea della sua storia. Prossima partita Ortigia – Strasburgo. ( la foto di M.Angela Cinardo )

Anche l’altra italiana impegnata in Euro Cup fa bottino pieno.

Miskolci- Brescia 10-11AN Brescia

La AN Brescia ha confermato il risultato dell’andata in casa, imponendosi anche in trasferta nel quarto di finale di ritorno con il Miskolc per 11-10. Tutto facile per la compagine di Sandro Bovo. Nonostante la vittoria con 7 gol di scarto di Mompiano, il Brescia onora la gara di ritorno in casa del Miskolc con una prestazione autorevole, segnata ancora una volta dalle parate di Del Lungo e dalla capacità finalizzativa di Cannella: dopo i 6 gol dell’andata, l’ex Lazio rifila una cinquina agli ungheresi, festeggiando nel migliore dei modi il ritorno in nazionale. Mai in discussione il passaggio del turno nell’arco dei 36’ di gioco: il Brescia si ritrova in svantaggio solo nel secondo quarto, dopo il 3-2 d Stojanovic e per 5’30’’, ma una volta pareggiato con Cannella nel terzo quarto rimette la testa avanti, per poi condurre senza problemi fino all’ultimo quarto. Il Miskolc pareggia nel finale – 9-9 su rigore del mancino Vadovics – ma i leoni hanno ancora uno scatto d’orgoglio, scappando sull’11-9 con i gol di Figari e poi Nikolaidis, a segno a 37’’ dalla sirena. Il punteggio finale è di 11-10: Brescia in semifinale. La prossima parita sarà Brescia –Oradea

 

Saranno addirittura due le compagini italiane al via delle semifinali dell’Euro Cup di pallanuoto 2019-2020

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here