MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Ci siamo, manca solamente una settimana ad uno degli eventi più attesi, se non il più atteso, di tutta la stagione.

il 14 Febbraio inizierà finalmente l’ALL-STAR WEEKEND.

Quest’anno il tutto si svolgerà a Chicago tra il 14 e il 17 febbraio e sarà sicuramente uno degli All Star Weekend tra i più commemorativi della storia.

Tutto verterà sul ricordo di Kobe Bryant, per il quale si sono addirittura cambiate le regole della partita delle stelle.

Il weekend si svolgerà come tutti gli anni (a parte l’All Star Game) infatti ci sarà:

  • la Rising Stars Challenge,
Partecipanti alla Rising Stars Challenge

(USA vs World Team) ovvero una partita con le squadre composte dai giocatori più giovani della lega che si sfideranno in un classico match di NBA.

  • La sfida di abilità (skills challenge),
Partecipanti alla Skills Challenge

Si tratta di un breve percorso in cui il giocatore deve dimostrare di avere buone doti di palleggio, passaggio e tiro (dalla media e lunga distanza).

  • La gara delle schiacciate (slam dunk contest),
Partecipanti allo slam dunk contest

Si tratta semplicemente di una sfida a chi fa la schiacciata più bella ed i giocatori saranno votati da una giuria che decreterà il vincitore.

  • La gara del tiro da tre punti (three point contest),
Partecipanti del three point contest

Anche in questo caso il nome è abbastanza esemplificativo, su 25 tiri (5 per ogni zona calda dei 3 punti) il candidato ne dovrà realizzare il più possibile.

  • Per concludere, l’attesissima partita delle stelle (All-Star Game),
Le squadre scelte dai due capitani Giannis e LeBron

come ogni anno i migliori giocatori scelti da tifosi, giocatori e allenatori si sfideranno nella così detta partita delle stelle;

Sono stati votati 12 giocatori per conference compresi i 2 capitani (i due giocatori più votati), e anche per quest’anno i capitani saranno LeBron James e Giannis Antetokounmpo che, proprio qualche giorno fa, hanno svolto un “draft” per scegliere chi, tra gli altri 22 giocatori disponibili, avessero voluto nella loro squadra.

Proprio in questa occasione c’è stata una battuta abbastanza “ficcante” da parte dell’MVP in carica che, al momento di scegliere un palleggiatore, ha voluto “scartare” il fuoriclasse James Harden (preferendo Kemba Walker) accusandolo di non passare mai la palla;

la battuta è stata intesa come tale e non si è sollevata nessuna polemica (almeno per il momento).

Ma le novità di quest’anno si presentano proprio in questa fase dell’All-Star Weekend;

in onore di Kobe Bryant tutti i componenti del Team Giannis avranno il numero 24 sulle spalle, mentre i giocatori del Team LeBron indosseranno la maglia numero 2 in onore della figlia di Kobe, Gianna.

Inoltre, sempre per celebrare l’ex campione dei Lakers, la partita non si svolgerà con la classica formula degli ultimi anni;

I classici 48 minuti sono stati sostituiti da un nuovo formato che prevede ogni quarto come una competizione divisa dalle altre: le prime tre frazioni inizieranno sempre con il punteggio di 0-0 e dureranno 12 minuti (la squadra vincente avrà l’opportunità di destinare in beneficenza 100.000 dollari per ogni quarto vinto).

Nell’ultimo periodo, invece, sarà eliminato il cronometro, e diventerà una sfida in cui la vittoria sarà determinata dal raggiungimento del punteggio cumulativo più alto delle altre 3 frazioni di gioco con l’aggiunta di 24 punti (il numero che Kobe Bryant ha indossato per le ultime 10 stagioni della sua carriera).

Si preannuncia un All Star Game magnifico e tutti i giocatori daranno il loro meglio per vincere, ma sopratutto per celebrare nel migliore dei modi il “black mamba”.

 

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here