MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Fonte: www.ultimedallosport.it

In questa 32^ giornata del campionato cadetto, il Crotone, secondo in classifica, batte il Benevento, ormai già promosso in Serie A, con un secco e netto 3-0, al diciottesimo siamo già sul 2-0 grazie alla doppietta di Simy, al settantesimo ancora il solito Simy legittima con una splendida tripletta un’ottima prestazione.

Torna alla vittoria il Pordenone a Perugia, sblocca subito Mazzocco appena al secondo minuto di gioco, al sesto Falzerano trova già il pari grazie all’assist di Nicolussi Caviglia, poi però a cinque dal termine del primo tempo, Ciurria trova il gol vittoria per i friulani.

Cade l’altra terza in classifica, e cioè il Cittadella, a spuntarla in casa infatti è il Pisa grazie al rigore di Marconi al trentacinquesimo e soprattutto a Marin che chiude la gara a sei minuti dal termine della gara.

Vince, lo scontro diretto per i playoff contro lo Spezia, il Frosinone di Alessandro Nesta, ciociari in vantaggio al quarto d’ora con Salvi, al quinto della ripresa l’ex Avellino, Galabinov pareggia su calcio di rigore ma a cinque minuti dal termine Paganini regala il gol vittoria ai gialloblù.

La Salernitana torna in zona playoff, battendo in dieci uomini per tutta la gara, la Juve Stabia nel derby campano, al quinto infatti viene espulso Aya, poi esce Jallow proprio per fare entrare un difensore e riassestare il modulo, lo stesso attaccante dopo che è uscito viene espulso a sua volta per insulti all’arbitro, poi si scuserà pubblicamente.

Al ventitreesimo Akpa Akpro porta in vantaggio i granata che dopo questa partenza in salita sembravano poter soffrire l’inferiorità numerica, a venti minuti dal termine Forte trova il pari per le “vespe” che dire però soltanto dodici minuti quando Gondo riesce a trovare il gol che regala i tre punti alla squadra di Lotito e Ventura.

Solo un pari tra Entella e Chievo, che occupa momentaneamente l’ultimo posto utile per i playoff, al venticinquesimo passano subito i liguri con l’ex Roma e Sassuolo, Mazzitelli, a mezz’ora dal termine però Rigione trova il pari che poi durerà fino al termine.

Bella vittoria dell’Empoli in quel di Venezia, succede tutto nella ripresa quando Mancuso si scatena realizzando una splendida doppietta nei primi dieci minuti, un uno-due da ko per i lagunari che infatti non riescono a reagire.

Cade il Pescara in quel di Cremona, decide un gol di Valzania dopo appena cinque minuti regalando così i tre punti ai rossogrigi che si tolgono momentaneamente dalla zona playout.

Vince di misura l’Ascoli a Cosenza, i bianconeri salgono in zona playout con la Juve Stabia che viene risucchiata mentre i calabresi vengono superati dal Trapani e si ritrovano penultimi ad un passo dalla retrocessione, decide un gol dell’ex Sassuolo, Scamacca al quarto d’ora della ripresa.

Dicevamo del Trapani che affonda ancor di più il Livorno che ormai è in Serie C anche per vicissitudini societarie, vanno addirittura in vantaggio i toscani con Murilo a sette minuti dal termine dopo più di ottanta minuti sullo 0-0, ma in due minuti prima Pettinari e poi nel recupero Dalmonte ribaltano il risultato dando i tre punti ai siciliani.

RISULTATI:

Pisa-Cittadella 2-0

Salernitana-Juve Stabia 2-1

Cosenza-Ascoli 0-1

Crotone-Benevento 3-0

Entella-Chievo 1-1

Venezia-Empoli 0-2

Trapani-Livorno 2-1

Cremonese-Pescara 1-0

Perugia-Pordenone 1-2

Frosinone-Spezia 2-1

CLASSIFICA:

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Il Celta Vigo frena il Barcellona, ne approfitta e vola il Real Madrid

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM

SEGUICI SU  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here