MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La 30^ giornata della Liga ha visto qualche risultato sorprendente come il pari del Barcellona a Siviglia.

In Andalusia infatti la squadra di Lopetegui riesce a bloccare sullo 0-0 la squadra di Messi, blaugrana con un ottimo possesso palla schiacciante come sempre ma con sole due occasioni in più rispetto agli avversari.

In zona salvezza pareggio inutile tra Maiorca e Leganes che restano entrambe in zona retrocessione con l’Espanyol, padroni di casa subito avanti con Salva Sevilla al decimo, solo a tre minuti dal termine Oscar raggiunge il pari finale.

Vince di misura il Villarreal in casa del Granada ex sorpresa di inizio stagione, il gol partita decisivo viene messo a segno da Moreno dopo appena undici minuti.

Cade l’ultima della classe, l’Espanyol che non riesce a rialzarsi, ad avere la meglio a Barcellona è il Levante, al quarto d’ora Borja Mayoral porta avanti gli ospiti, alla mezz’ora l’ex Napoli, David Lopez agguanta il momentaneo pareggio.

Al quarto d’ora della ripresa Bardhi riporta avanti la squadra in trasferta che poi triplica e chiude la gara grazie all’autogol di Pedrosa nel finale.

Vittoria importante di misura dell’Athletic Bilbao contro il Betis, sblocca subito Inigo Martinez e poi i baschi amministrano portando a casa i tre punti.

Pari tra Getafe ed Eibar, passano i padroni di casa con Etebo alla mezz’ora, ma in pieno recupero della prima frazione Charles riesce a trovare il pareggio che risulterà il punteggio finale.

Vince ancora di misura un redivivo Atletico Madrid di Simeone contro il Valladolid, basta un gol di Vitolo a dieci minuti dal termine a concedere i tre punti ai colchoneros.

Si rialza eccome il Celta Vigo che disintegra l’Alaves con un risultato tennistico, vantaggio siglato al quarto d’ora dall’ex difensore di Inter, Sampdoria e Barcellona, Murillo, al ventesimo Iago Aspas su calcio di rigore trova il raddoppio, passa pochissimo e gli ospiti restano in dieci per il rosso a Aguirregabiria.

Al quarantesimo e subito un minuto dopo l’altro ex Inter e Barcellona, Rafinha realizza una fulminea doppietta, nel finale Nolito su rigore a dieci dal termine e Santi Mina chiudono sul 6-0 la gara.

Vince il Valencia contro l’Osasuna, succede tutto nei primi trentacinque minuti con Guedes che la sblocca e Rodrigo raddoppia, nella ripresa succede poco e i tre punti vanno ai padroni di casa.

Vince, e raggiunge in vetta il Barcellona, il Real Madrid che espugna San Sebastian, sblocca al quinto della ripresa Sergio Ramos su rigore, raddoppia a venti dal termine il bomber Benzema, a cinque minuti dal termine accorcia le distanze la Real Sociedad con Merino ma non basta.

RISULTATI:

Maiorca-Leganes 1-1

Granada-Villarreal 0-1

Siviglia-Barcellona 0-0

Espanyol-Levante 1-3

Athletic Bilbao-Betis 1-0

Getafe-Eibar 1-1

Atletico Madrid-Valladolid 1-0

Celta Vigo-Alaves 6-0

Valencia-Osasuna 2-0

Real Sociedad-Real Madrid 1-2

CLASSIFICA:

Real Madrid 65

Barcellona 65

Atletico Madrid 52

Siviglia 52

Getafe 48

Real Sociedad 47

Villarreal 47

Valencia 46

Athletic Bilbao 42

Granada 42

Levante 38

Osasuna 35

Alaves 35

Betis 34

Valladolid 33

Celta Vigo 30

Eibar 29

Maiorca 26

Leganes 24

Espanyol 24

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Ricomincia la Serie B, il Benevento volA verso la Serie A

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM

SEGUICI SU  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here