MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Si chiude questa 27^ giornata di Serie A Tim con la sconfitta della Lazio a Bergamo contro l’Atalanta che rimonta da 0-2 a 3-2 e con la vittoria della Roma sempre in rimonta contro la Sampdoria.

Partiamo dalla Lazio che cade sotto i colpi di Gosens, Malinovskyi e Palomino, passa subito in vantaggio la squadra capitolina con l’autogol di De Roon dopo pochi minuti ed il raddoppio poco prima del quarto d’ora con un gol straordinario di Milinkovic-Savic.

I nerazzurri però accorciano con l’esterno di testa lasciato libero sul secondo palo, poi un eurogol del fantasista ucraino raggiunge il pareggio con un missile di sinistro da fuori che batte Strakosha, il portiere albanese poi è colpevole sul gol del difensore argentino Palomino che di testa colpisce a rete su un’uscita clamorosa dell’estremo difensore laziale.

La Roma anche batte in rimonta la sua avversaria, la Sampdoria, i blucerchiati passano in vantaggio con Gabbiadini dopo appena undici minuti, prima dell’intervallo pareggia Veretout ma con il Var viene annullato.

Si va al riposo sullo 0-1, al ventesimo però Dzeko trova il gol del pari su assist del neoentrato Pellegrini, a cinque minuti dal termine l’altro neoentrato Cristante regala ancora al bosniaco la palla che vale i tre punti.

Pareggio spettacolare dell’Inter contro il Sassuolo, Caputo porta subito in vantaggio gli emiliani, nel finale di primo tempo un rigore di Lukaku e un gol di Biraghi ribaltano il risultato, Gagliardini sbaglia clamorosamente il 3-1 a porta vuota colpendo la traversa.

Berardi su rigore trova il nuovo pareggio, ma dopo appena un minuto Borja Valero riporta avanti i meneghini, Magnani riesce al novantesimo trova il pareggio per gli uomini di De Zerbi, in pieno recupero arriva l’espulsione per Skriniar che insulta anche l’arbitro e viene squalificato per tre giornate.

Vince di misura il Torino contro l’Udinese, decisivo Belotti che si riprende dopo l’errore dal dischetto contro il Parma, emiliani che stravincono a Genova, per i rossoblu Criscito si fa parare un rigore da Sepe, ma poi Iago Falque lo riesce a realizzare.

Ma i ducali di D’Aversa grazie alla tripletta di Cornelius e al gol di Kulusevski disintegrano i rossoblu di Nicola, vince, su un campo difficilissimo come quello del Verona, il Napoli, decidono Milik e Lozano, gialloblù che comunque giocano il solito bel calcio.

Vittoria del Cagliari in casa della Spal, in pieno recupero Simeone decide la gara che si avviava su un pareggio scialbo, la Juventus vola a +4 sulla Lazio, espugnando il Dall’Ara grazie al rigore di Cristiano Ronaldo e al gran gol di Dybala.

Stravince il Milan, Castillejo sblocca, pareggia Mancosu per il Lecce su rigore dubbio, poi però Bonaventura, Rebic e Leao chiudono la gara in goleada; pari tra Fiorentina e Brescia, rondinelle in vantaggio con Donnarumma su rigore, ma arriva quasi subito il pari di Pezzella, nel finale espulso Caceres, saranno squalificati Caceres e Chiesa per la gara di sabato contro la Lazio.

RISULTATI:

Fiorentina-Brescia 1-1

Lecce-Milan 1-4

Bologna-Juventus 0-2

Spal-Cagliari 0-1

Verona-Napoli 0-2

Genoa-Parma 1-4

Torino-Udinese 1-0

Inter-Sassuolo 3-3

Atalanta-Lazio 3-2

Roma-Sampdoria 2-1

CLASSIFICA:

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Il Napoli ferma il bel Verona

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM

SEGUICI SU  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here