ROME, ITALY - JANUARY 24: Luis Alberto of SS Lazio looks on during the SS Lazio training session at Formello sport centre on January 24, 2020 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La squadra di Inzaghi rimonta una Fiorentina bella a tratti, i viola giocano bene nel primo tempo dove passano in vantaggio e creano più di qualche grattacapo ai capitolini ma poi nel secondo tempo calano vistosamente e i romani trovano il sorpasso e giocano molto meglio.

Il primo tempo come già detto vede la Fiorentina giocare molto bene e la Lazio cercare le ripartenze in contropiede, ma Jony nella prima frazione non ne indovina una, Luis Alberto sbaglia qualche passaggio di troppo e Immobile non concretizza.

Bene invece la squadra di Iachini che pressa a tutto campo, ruba molti palloni e riesce a passare in vantaggio con un gran gol di Ribery che prima vince un rimpallo sulla fascia con Patric, poi con una finta stupenda elude lo stesso spagnolo e Parolo per poi accentrarsi e con il destro che passa tra Acerbi e Bastos bucare Strakosha, come al solito colpevolmente immobile.

I toscani continuano a spingere e sui continui errori in disimpegno dei biancocelesti sfiorano più volte il raddoppio, in ben due occasioni Ghezzal con il suo sinistro a rientrare sfiora il gol, prima ci mette le dita Strakosha deviando sulla traversa, poi il tiro quasi rasoterra sfiora di pochissimo il palo.

Nella ripresa innanzitutto entra Vlahovic per un impalpabile Cutrone che ci ha provato ma è stato sempre sovrastato da Acerbi, poi arriva il rigore per le aquile, grande palla in profondità per Caicedo stop di petto a seguire si porta avanti la palla che Dragowski non riesce a toccare prendendo la gamba destra dell’ecuadoriano già in caduta.

Polemiche per il rigore concesso alla Lazio perché Caicedo è già in caduta, ma c’era probabilmente un fallo da rigore già nel primo tempo di Lirola su Milinkovic-Savic che però non è stato rivisto nemmeno al Var.

Dal dischetto va il capocannoniere Immobile che non tradisce e spiazza il portiere polacco Dragowski portando al pareggio i secondi in classifica.

La Lazio continua a spingere e a pressare alto fino a che Luis Alberto prova l’imbucata per Correa intercetta Pezzella ma la palla torna al fantasista spagnolo che con un destro a giro quasi rasoterra la infila all’angolino basso a fil di palo dove il portiere ex Empoli non può nulla.

Termina così la gara con una prestazione finalmente sontuosa di Luis Alberto e Milinkovic-Savic per la Lazio oltre al solito Acerbi, benissimo Ribery e Ghezzal per i toscani.

Brutta invece la prova ancora una volta di Strakosha e Jony nella Lazio accompagnata da un Immobile che è ancora evidentemente fuori forma, nei viola malissimo Dalbert, male Vlahovic che entra e oltre a non entrare in partita si fa espellere per una gomitata a gioco fermo su Patric.

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Continua la corsa alla pari di Barcellona e Real Madrid

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM

SEGUICI SU  INSTAGRAM TWITTER

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here