MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Il neopromosso Sheffield United batte anche il West Ham di Moyes, il gol di McBurnie ad inizio ripresa decide la gara; gli Hammers perdono anche il portiere polacco Fabianski per infortunio dopo appena quindici minuti.

Si ferma ancora l’Arsenal che trova soltanto un punto in casa del Crystal Palace, vantaggio biancorossi col solito Aubameyang, ad inizio ripresa Ayew con deviazione di David Luiz trova il pari.

Poco dopo ancora Aubameyang fa parlare di sè ma non per cose positive, fa una entrata folle con piede a martello sulla caviglia di Max Meyer costretto ad abbandonare il terreno di gioco.

Splendida vittoria del Chelsea di Lampard sul Burnley, la apre Jorginho su calcio di rigore, raddoppia dopo poco il nuovo Drogba, così è stato definito, il giovane Abraham su grande assist del promettentissimo terzino Reece James; ad inizio ripresa un altro giovane, Hudson-Odoi la chiude su assist di capitan Azpilicueta.

Ancelotti vince ancora, il suo Everton batte di misura il Brighton in una gara bellissima e piena di occasioni, finisce soltanto 1-0 grazie al gol di Richarlison a metà primo tempo; nella ripresa oltre ad un gol annullato a Calvert-Lewin per fallo di mano tantissime opportunità da una parte e dall’altra.

Cade il Leicester in casa contro il Southampton, i padroni di casa passano in vantaggio con l’ex Sampdoria, Praet, pareggia subito però Armstrong; nella ripresa nonostante i ripetuti tentativi dei ragazzi di Rodgers, a passare sono gli ospiti in contropiede con l’ex Liverpool, Ings che sta vivendo una seconda giovinezza.

Netta vittoria del Manchester United sul Norwich dell’ammazzagrandi, il finlandese Pukki; la doppietta di Marcus Rashford, il secondo su rigore, sommato alle reti di Martial e del giovane Greenwood appena entrato disintegrato ogni tentativo di recupero degli ospiti.

Solo un pari per il Wolves di Nuno Espirito Santo contro il Newcastle, vantaggio ospite con l’argentino Almiron, ma dura soltanto 7 minuti perché arriva il pareggio di Dendoncker per l’ex squadra di Cutrone.

Basta un gol di Firmino per dare ancora i tre punti al Liverpool, stavolta a pagare dazio è il Tottenham di Mourinho orfano dell’infortunato Kane, che ne avrà per 2 mesi e mezzo circa; gli Spurs tengono testa e meritavano il pareggio, ma gli uomini di Klopp sono nella stagione giusta per tornare a far loro il titolo.

Splendida vittoria del Watford in quel di Bournemouth, apre Doucourè con un bel destro su assist di Sarr, che gioca una partita mastodontica; nella ripresa Deeney, su assist di Doucourè ma su azione ancora strepitosa di Sarr raddoppia, nel finale l’ex Udinese e Juventus, Pereyra la chiude al volo di sinistro.

Nell’ultima gara il Manchester City di Guardiola travolge l’Aston Villa in quel del Villa Park, chiusa già nella prima frazione dalla doppietta iniziale di Mahrez e dai gol di Gabriel Jesus e Aguero; nella ripresa altri due gol di Sergio Aguero la chiudono definitivamente, solo El Ghazi su rigore al 91’ regala il gol della bandiera ai Villans.

RISULTATI:

Sheffield United-West Ham 1-0

Crystal Palace-Arsenal 1-1

Chelsea-Burnley 3-0

Everton-Brighton 1-0

Leicester-Southampton 1-2

Manchester United-Norwich 4-0

Wolves-Newcastle 1-1

Tottenham-Liverpool 0-1

Bournemouth-Watford 0-3

Aston Villa-Manchester City 1-6

 

CLASSIFICA:

Liverpool 61

Manchester City 47

Leicester 45

Chelsea 39

Manchester United 34

Sheffield United 32

Wolves 31

Tottenham 30

Crystal Palace 29

Arsenal 28

Everton 28

Southampton 28

Newcastle 26

Brighton 24

Burnley 24

West Ham 22

Watford 22

Aston Villa 21

Bournemouth 20

Norwich 14

Edoardo Massetti

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here