MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La 32^ e terzultima giornata di Bundesliga incorona il Bayern Monaco di Flick campione di Germania.

I bavaresi hanno avuto la meglio sul Werder Brema in trasferta grazie al gol decisivo del solito Lewandowski, la gara ha rischiato di riaprirsi nella ripresa grazie all’espulsione di Davies.

Cade in casa sotto i colpi salvezza del Mainz, il Borussia Dortmund, che comunque era già matematicamente fuori dalla corsa al titolo dopo la vittoria del Bayern.

Burkardt alla mezz’ora circa e un rigore di Mateta ad inizio ripresa stendono a sorpresa i gialloneri, che avevano visibilmente mollato la presa visto il risultato nell’anticipo della capolista.

Non ne approfitta il Lipsia per avvicinare il secondo posto, la squadra della Red Bull infatti pareggia in casa contro il Fortuna Düsseldorf alla ricerca di punti salvezza.

Succede tutto nella ripresa, Kampl al sessantesimo e Werner tre minuti dopo danno addirittura il doppio vantaggio ai padroni di casa, ma all’ottantasettesimo Skrzybski ed in pieno recupero Hoffmann agguantano il pareggio.

Bella vittoria del Bayer Leverkusen sul Colonia, sblocca subito Sven Bender, al quarantesimo il gioiellino Havertz raddoppia per i padroni di casa.

Al sessantesimo Bornauw riapre momentaneamente la gara ma nel finale Diaby trova il gol che chiude in maniera definitiva la gara in favore delle “aspirine”.

Torna alla vittoria l’Hoffenheim, a farne le spese tra le mura amiche è l’Augsburg, il vantaggio ospite arriva al cinquantanovesimo con Dabbur che già tre minuti dopo raddoppia.

Passa pochissimo e i padroni di casa si rifanno sotto accorciando le distanze con il gol di Vargas, al novantesimo però gli ospiti chiudono la gara con la rete di Bebou.

Continua la crisi dello Schalke 04 che cade a Francoforte facendo risorgere definitivamente dal baratro l’Eintracht, alla mezz’ora l’ex Milan, Andrè Silva porta avanti i padroni di casa.

Ad inizio ripresa Abraham trova il raddoppio che taglia le gambe agli ospiti, c’è però una reazione ed arriva il gol di McKennie a mezz’ora dal termine, poi l’espulsione di Bozdogan per lo Schalke annienta ogni speranza di agguantare il pareggio.

Vince ancora la sorpresa Union Berlino che batte di misura il Paderborn ormai retrocesso come ultimo della classe, a decidere la gara è l’autogol commesso da Zolinski alla mezz’ora della prima frazione circa.

Vittoria anche per l’altra squadra sorpresa della stagione, il Friburgo che stende l’Herta Berlino, la sblocca l’italo-tedesco Grifo per i padroni di cada al quarto d’ora della ripresa.

Passano soltanto cinque minuti e Ibisevic su calcio di rigore trova il momentaneo pareggio, momentaneo perché dopo appena altri cinque minuti Petersen riporta avanti i padroni di casa risultando decisivo per i tre punti.

Vince e rimane ad un punto dalla zona Champion’s League il Borussia Monchegladbach contro il Wolfsburg, al decimo Hofmann porta subito avanti i padroni di casa.

Alla mezz’ora ancora Hofmann sigla il raddoppio, al ventesimo della ripresa il talentuoso Stindl trova il gol che chiude la gara in maniera definitiva sul 3-0.

RISULTATI:

Borussia Monchegladbach-Wolfsburg 3-0

Werder Brema-Bayern Monaco 0-1

Friburgo-Herta Berlino 2-1

Union Berlino-Paderborn 1-0

Eintracht Francoforte-Schalke 04 2-1

Augsburg-Hoffenheim 1-3

Lipsia-Fortuna Düsseldorf 2-2

Borussia Dortmund-Mainz 0-2

Bayer Leverkusen-Colonia 3-1

CLASSIFICA:

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Continua la corsa al titolo del Bayern Monaco, insegue il Borussia Dortmund 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM

SEGUICI SU  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here