5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

La 26^ giornata di Serie B si apre con l’anticipo del venerdì tra Entella e Crotone, la sesta affronta la terza in una gara importante in zona playoff.

Partono forte i calabresi che dopo appena dieci minuti passano in vantaggio con Armenteros, a pochi minuti dal termine Simy riesce addirittura a raddoppiare, in pieno recupero arriva il gol della bandiera dei liguri con Pellizzer; sempre nel recupero poco prima del gol era stato espulso nei padroni di casa Mazzitelli.

La gioia di Armenteros e dei compagni al suo gol che sblocca il risultato

Pari tra Juve Stabia e Trapani, i siciliani che si trovano in piena zona retrocessione vanno addirittura in doppio vantaggio con Pettinari alla mezz’ora e con Taugourdeau su rigore ad inizio ripresa; a venti minuti circa dal termine Tonucci accorcia le distanze e nel finale Forte su rigore agguanta il pareggio finale.

L’attaccante della Juve Stabia, Forte

Il Benevento di Pippo Inzaghi non si smentisce e fa un sol boccone dello Spezia, passano in vantaggio al quarto d’ora, a sorpresa, gli ospiti con Gyasi, alla mezz’ora rimangono subito in dieci per l’espulsione di Mora; nella ripresa Improta poi Moncini e nel finale Viola regalano la rimonta ed i tre punti ai giallorossi.

Moncini al primo gol casalingo con la maglia giallorossa

Torna a vincere il Pordenone, in quel di Empoli, basta un gol di Bocalon alla mezz’ora  del primo per riportare i friulani ai tre punti dopo tanto tempo ed a ridimensionare di nuovo i toscani parlando di classifica.

Bocalon del Pordenone

Il Pisa batte di misura il Perugia, ai toscani basta il gol di Vido ad inizio ripresa, a cinque minuti dal termine i nerazzurri perdono anche per espulsione Fabbro che erano entrati da appena nove minuti.

L’esultanza di Vido del Pisa

Finisce 0-0 tra Cittadella e Cremonese, partita giocata praticamente in maniera completa a centrocampo, pochissime occasioni per entrambi, gara noiosa senza alcuna emozione.

Una delle poche occasioni degli amaranto

Pari anche tra Venezia e Cosenza in una delle sfide salvezza, lagunari in vantaggio con il solito Longo, arrivato a gennaio e da allora sempre decisivo, a mezz’ora dal termine Machach riesce a trovare il pareggio per i calabresi.

L’esultanza di Longo del Venezia

Il Frosinone di Alessandro Nesta secondo in classifica batte la Salernitana di Giampiero Ventura di misura grazie alla rete decisiva di Novakovich a venti minuti dal termine.

 

L’esultanza di Novakovich del Frosinone

Sorpresa a Verona, dove il Livorno ormai con un passo e mezzo in Serie C riesce ad espugnare il Bentegodi grazie al gol di Ferrari ad inizio ripresa.

Il gol del giocatore del Livorno, Franco Ferrari a Verona contro il Chievo

Bella vittoria del Pescara contro l’Ascoli, biancocelesti in vantaggio allo scadere del primo tempo con Busellato, in pieno recupero però Morosini trova subito il gol del pareggio; nella ripresa a dieci minuti dal termine Memushaj regala i tre punti agli abruzzesi allenati da Nicola Legrottaglie.

L’esultanza di Memushaj al gol vittoria del Pescara

RISULTATI:

Entella-Crotone 1-2

Juve Stabia-Trapani 2-2

Benevento-Spezia 3-1

Empoli-Pordenone 0-1

Pisa-Perugia 1-0

Cittadella-Cremonese 0-0

Venezia-Cosenza 1-1

Frosinone-Salernitana 1-0

Chievo-Livorno 0-1

Pescara-Ascoli 2-1

CLASSIFICA:

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Cagliari, esonerato Maran

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here