MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

San Antonio Spurs sotto di tre punti a pochi secondi dalla fine, si sono affidati al nostrano Marco Belinelli per forzare il supplementare contro i Sacramento Kings.

L’azzurro non ha tradito, segnando la tripla del pareggio a 3 secondi dalla fine e mandando la gara all’overtime, dove poi i i suoi hanno vinto 5-4 anche per i quattro tiri della vittoria sprecati dai Kings.

Per Belinelli massimo personale in questa stagione da 11 punti con 4/5 al tiro in 18 minuti.

Andiamo ad Oklahoma, dove è andata in scena Oklahoma City Thunder-Minnesota Timberwolves e dove è accaduto un fatto veramente insolito, come si dice sempre nello sport ci sono mille modi per vincere una partita ma ce ne sono altrettanti per perderla.

Questo è quanto successo in questo match: i Timberwolves si sono visti infliggere un fallo tecnico perché Jordan Bell era entrato in campo con la maglia fuori dai pantaloncini, come ha fatto notare immediatamente Chris Paul agli arbitri.

Ricordiamo che su questa cos’è negli USA sono molto molto severi e quindi l’infrazione  ha regalato un libero fondamentale al nostro Gallinari, preambolo per il pareggio di Schroeder che ha mandato tutti all’overtime poi stravinto dai Thunder.

Dopo il pesante ko casalingo contro i Denver Nuggets e il conseguente e persistente ultimo posto nel proprio girone, con un record negativo di sole 4 vittorie e 18 sconfitte, i New York Knicks hanno deciso di licenziare coach David Fizdale.

La squadra è stata affidata provvisoriamente a Mike Miller (solo omonimo dell’ex giocatore di Orlando e Memphis).

La sfortuna perseguita invece i Portland Trail Blazers, che escono dalla sfida contro i Los Angeles Lakers con la seconda sconfitta nelle ultime sei gare e con Rodney Hood che si infortuna per il resto della stagione.

L’ala dei Blazers ha riportato la rottura del tendine d’Achille della gamba sinistra.

Quando mancavano 3:29 da giocare del primo quarto, quindi ad inizio partita l’ala sei Blazers salta a rimbalzo con l’avversario JaVale McGee ricadendo mette male il piede e apre subito chiaro a tutti che si tratta di un infortunio grave.

Compagni e avversari si sono avvicinati immediatamente preoccupati al giocatore, trasportato poi fuori dal campo da due membri dello staff medico di Portland.

La risonanza magnetica effettuata subito dopo il match ha evidenziato la rottura del tendine d’achille, stesso infortunio occorso nei playoff dello scorso anno a Kevin Durant negli scorsi playoff.

Bruttissima notizia per Hood e per i Blazers, che dopo un avvio di stagione complicato stavano aggiustando le cose complice l’ottimo impatto dell’attempato ma sempre decisivo e di carattere Carmelo Anthony.

Ci uniamo agli auguri di pronta guarigione per Hood, sperando di rivederlo presto in campo.

RISULTATI DI QUESTA NOTTE:

Charlotte Hornets-Brooklyn Nets 104-111

Cleveland Cavaliers-Orlando Magic 87-93

Detroit Pistons-Indiana Pacers 108-101

Boston Celtics-Denver Nuggets 108-95

Chicago Bulls-Golden State Warriors 98-100

Oklahoma City Thunder-Minnesota Timberwolves 139-127 dopo tempi supplementari
Milwaukee Bucks-Los Angeles Clippers 119-91
San Antonio Spurs-Sacramento Kings 105-104 dopo tempi supplementari
Portland Trail Blazers-Los Angeles Lakers 113-136
Dallas Mavericks-New Orleans Pelicans stasera ore 20.00
CLASSIFICA WESTERN CONFERENCE:

                       

CLASSIFICA EASTERN CONFERENCE:
                         
Edoardo Massetti
MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here