MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Gli Utah Jazz battono gli Atlanta Hawks, i 30 punti di Mitchell insieme ai 20 di Gobert, ai 19 di Bogdanovic e ai 16 dell’australiano Ingels danno ai Jazz la vittoria nonostante i 30 di Young e i 23 di Parker per gli Hawks.

Sfida tra le due capoliste, Milwaukee Bucks che tornano a vincere proprio contro i Los Angeles Lakers, sfida nella sfida tra Antetokounmpo da una parte e LeBron James e Anthony Davis dall’altra.

Per gli sconfitti non bastano i 36 punti e 10 rimbalzi di Davis, i 21 punti di Green e i 21 più 12 rimbalzi di “The King”; per i Bucks, i 34 punti e 10 rimbalzi di Antetokounmpo e i 21 di Green.

Vittoria importantissima dei San Antonio Spurs contro i Brooklyn Nets, non bastano i 42 di Dinwiddie ai Nets; i 27 di Mills, i 20 di Aldridge accompagnati dagli 11 del nostro Marco Belinelli decidono per gli Spurs.

Cadono ancora a sorpresa i Los Angeles Clippers contro gli Houston Rockets; per i Rockets, i 40 punti di Russell Westbrook accompagnati dai 28 di James Harden bastano per stendere i Clippers che non approfittano della sconfitta dei cugini Lakers.

Non bastano infatti i 34 di Paul George, i 25 di Kawhi Leonard e i 19 di Harrell.

Tornano a vincere i Cleveland Cavaliers contro i Memphis Grizzlies, i 33 di Clarkson, i 21 di Love e i 14 di Garland bastano contro i 24 di Jackson, i 16 di Brooks e i 14 di Valanciunas.

Vincono anche Indiana Pacers contro Sacramento Kings, i 23 di Warren, i 17 di Turner e i 15 di McConnell e di Sabonis bastano eccome, per i Kings a segno soprattutto Holmes con 20, Bagley con 17 e James con 14.

Benissimo i Boston Celtics che stendono i Detroit Pistons con i colpi di Brown e Tatum con 26 punti a testa e Williams con 18, non bastano ai Pistons, Maker con 15, Derrick Rose con 14 e Drummond e Mykhailiuk con 12.

Vincono i Toronto Raptors campioni in carica contro gli Washington Wizards, non bastano Beal con 37 punti e Smith con 26 agli Wizards; i 26 di Lowry, i 23 di Ibaka e i 18 di Anunoby e VanVleet danno l’ok finale si Raptors.

Ottima vittoria dei Miami Heat contro i New York Knicks; un ottimo Portis con 30 punti non basta ai Knicks che hanno di fronte i 20 di Adebayo, i 18 di Dragic e di Duncan Robinson.

Una splendida prova di Gilgeous-Alexander con 32 punti, di Schroder con 24 punti e con il nostro Danilo Gallinari con 22 punti e 6 rimbalzi danno la vittoria agli Oklahoma City Thunder contro i Phoenix Suns, nei Suns bene ma non bastano Rubio con 24 punti e Booker con 18 punti.

Non basta uno strepitoso Embiid con 33 punti e 17 rimbalzi ai Philadelphia 76ers che soccombono contro i Dallas Mavericks ancora privi del talentino Doncic.

Nei Mavs, Tim Hardaway Jr. con 27, Porzingis con 22 punti e 18 rimbalzi annientano gli avversari.

Vittoria dei Denver Nuggets, Murray con 28 punti, Jokic 22 punti e Barton 13 bastano eccome per battere i Minnesota Timberwolves, nei quali nonostante tutto brillano Wiggins con 19, Dieng con 18 e Teague con 13.

Stravincono i Portland Trail Blazers contro gli Orlando Magic, Lillard con 36 punti e McCollum con 31 punti sono i mattatori di giornata, non basta ai Magic invece i 23 di Vucevic, i 17 di Augustin e i 16 di Fournier.

Vincono a sorpresa i Golden State Warriors contro i New Orleans Pelicans, non gioca il nostro Nicolò Melli, e non bastano i 25 punti di Holiday e Ingram ai NOP; i 25 di Russell, i 20 di Lee e i 18 di Burks fanno tornare a vincere gli Warriors ancora senza il fenomeno Steph Curry.

Edoardo Massetti

LEGGI ANCHE: Iachini l’uomo giusto per la Fiorentina?

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here