MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Bella vittoria degli Houston Rockets sui Cleveland Cavaliers con il risultato di 110-116, mattatore il favoloso James Harden che si conferma uno dei migliori giocatori del pianeta con i suoi 55 punti.

Il barbuto in maglia rossa continua a fare la differenza e a dimostrarsi sempre più decisivo, subito sotto nelle statistiche il compagno di squadra Russell Westbrook con 23 punti.

Perdono a sorpresa i Boston Celtics contro gli Indiana Pacers, ai biancoverdi non bastano 44 punti di Walker, 18 di Brown e 16 di Tatum; i gialloblù hanno la meglio con i 29 punti di Brogdon e i 18 e 17 dei fratelli Holiday.

Continua il campionato strepitoso dei Los Angeles Lakers che stendono gli Orlando Magic, grazie al solito “The KingLeBron James con 25 punti, 11 rimbalzi e 10 assist.

Bene anche l’altra franchigia di Los Angeles, i Clippers che seguono a ruota i cugini dei Lakers.

Battuti i campioni dei Toronto Raptors, l’MVP dello scorso anno, nonché ex di turno e miglior realizzatore dei Clippers, Leonard realizza 23 punti, insieme ai 13 di Paul George e agli 11 di Beverley e di Patterson; bene solo Siakam nei campioni in carica con 24 punti.

Vittoria anche per gli Charlotte Hornets contro i Brooklyn Nets, grandissima prova di Graham con 40 punti, per gli sconfitti non bastano i 24 punti di Dinwiddie e i 21 di Allen.

Tornano a vincere i Chicago Bulls contro gli Atlanta Hawks, LaVine con 35 punti, Markkanen con 22 punti e White con 19 punti sono i mattatori della squadra che è stata di Michael Jordan.

Vincono e anche con una buona distanza di punti gli Utah Jazz contro i Minnesota Timberwolves, non basta la prova di Teague con 32 punti ai T’Wolves, per gli Utah decisivi i 30 di Mitchell insieme ai 23 di Ingles.

Vincono i Memphis Grizzlies contro i Phoenix Suns, i 27 punti di Brooks e i 24 di Jackson stendono la compagine che è stata di Steve Nash.

Altra splendida vittoria dei Milwaukee Bucks, che stendono i New Orleans Pelicans dell’italiano Nicolò Melli che gioca pochissimo e non va a segno; per i primi della classe, Bledsoe con 29 punti e Middleton con 24 punti bastano a regalare l’ennesima vittoria.

I Sacramento Kings annientano gli Oklahoma City Thunder di un solo punto, 94-93, decisivi i 23 di Hield, i 17 di Bogdanovic e i 12 di Adams; negli sconfitti buona prova del nostro Danilo Gallinari che chiude con 14 punti, 8 rimbalzi e 3 assist.

Vincono finalmente i New York Knicks contro i sempre più in crisi Golden State Warriors, ancora privi di Steph Curry, per i Knicks i 38 punti di Morris insieme ai 24 di Randle e ai 22 di Barrett danno la vittoria ma solo ai supplementari.

 

RISULTATI:

Cleveland Cavaliers-Houston Rockets 110-116

Indiana Pacers-Boston Celtics 122-117

Orlando Magic-Los Angeles Lakers 87-96

Toronto Raptors-Los Angeles Clippers 92-112

Brooklyn Nets-Charlotte Hornets 108-113

Chicago Bulls-Atlanta Hawks 136-102

Minnesota Timberwolves-Utah Jazz 116-127

Phoenix Suns-Memphis Grizzlies 108-115

Milwaukee Bucks-New Orleans Pelicans 127-112

Sacramento Kings-Oklahoma City Thunder 94-93

Golden State Warriors-New York Knicks 122-124 dopo tempi supplementari

 

CLASSIFICA EASTERN CONFERENCE:

CLASSIFICA WESTERN CONFERENCE:

Edoardo Massetti

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here