MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Alle ore 20 e 57 minuti e 30 secondi un bolide di colore verde, luminosissimo, ha attraversato il cielo di Roma, attirando la curiosità dei cittadini che, affacciati su balconi e terrazzi, hanno ammirato questo spettacolo. “Il bolide o meteora – spiega Gabriele Serafini, tecnico meteorologo di Meteo Lazio – è un frammento di una stazione spaziale o un blocco di materiale roccioso. Questo, nello specifico, era di colore verde, che solitamente è attribuibile ai frammenti di stazioni spaziali”.

Nulla di pericoloso, precisa l’esperto: “Nessuna scena da film con crateri sul terreno, ovviamente. Questo materiale, roccioso o meno che sia, prende velocità, si scalda e, arrivando a una temperatura inimmaginabile, si illumina. Arriva a un calore elevatissimo e si distrugge nell’atmosfera”. Ma quanto sono comuni questi fenomeni? Secondo Serafini, “è più facile vedere i bolidi d’estate, col cielo più limpido. D’inverno è un po’ più difficile”. Ecco, quindi, che proprio la prima serata in “zona rossa” il cielo di Roma ha regalato uno spettacolo visibile a tutti dalla finestra di casa. Un altro bolide (una meteora molto luminosa) era stato avvistato – ne aveva dato annuncio sempre Meteo Lazio – il 30 giugno dello scorso anno, alle 23.10. Poi, ancora, verso le 23 del 7 agosto 2013.Lo spettacolo, che non può essere previsto e che come tale ha avuto pochi ma fortunati “spettatori”, è stato avvistato in città, da Batteria Nomentana all’Eur, fino ad altre località del Lazio. “Poco tempo prima – aggiunge Serafini di Meteo Lazio – pare sia passato anche a Tenerife”. E chissà, poi, dove ha smesso di brillare.

SVOLTA USA: I VACCINATI POSSONO RIUNIRSI AL CHIUSO E SENZA MASCHERINA

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here