Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Risolto il giallo sulla sparatoria a Ciampino di mercoledì 13 maggio. A esplodere i colpi d’arma da fuoco è stata una guardia giurata romana.

A dare l’allarme e a chiamare i carabinieri sono stati i residenti di via Cagliari quando intorno alle 18 hanno sentito diversi colpi di pistola. Quando i militari sono entrati nell’appartamento hanno trovato Alessandro Borrelli, di 35 anni, steso a terra ormai senza vita.

L’amico, più giovane, in gravi condizioni trasportato al policlinico di Tor Vergata. A morire sul colpo è stato il proprietario dell’abitazione dove si è consumato il delitto. Insieme a lui c’era anche l’amico più giovane, il venticinquenne rimasto coinvolto nella sparatoria.

La guardia giurata, fin da subito il primo sospettato per la sparatoria di Ciampino, ha confessato nella notte. L’omicida è un uomo di 36 anni, romano, di cui non sono state ancora diffuse le generalità.

LEGGI ANCHE: MARINAIO ACCOLTELLA TRE COLLEGHI E INCENDIA GLI UFFICI DEL PORTO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here