Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Coronavirus e runner. Coronavirus e spacciatori. Ma potrebbe anche essere coronavirus e runner-spacciatori o, ancora più veritiero, spacciatori-runner.

 

Il fattaccio è accaduto a Monza quando una volante della Polizia ha fatto un controllo a un ragazzo marocchino che all’apparenza sembrava un runner invece era uno spacciatore.

 

Negli attimi prima del controllo il 25enne ha fatto finta di correre che neanche fosse un maratoneta esperto, cercando di andare a recuperare la sua bicicletta. Fermato dalla Polizia per un controllo ha affermato che si stava allenando, mentre pochi secondi dopo ha iniziato a correre divincolandosi dai poliziotti, e facendo cadere in un canale d’acqua il secondo.

 

E’ scattato l’inseguimento pedonale, quasi fosse stata una gara verso la libertà, competizione che è terminata dopo poche centinaia di metri quando uno dei due agenti è riuscito a bloccarlo.

 

Nella perquisizione gli agenti hanno trovato addosso al finto runner 20 dosi di cocaina per un totale di 18 grammi. Fine della corsa, la galera l’aspetta.

 

 

LEGGI ANCHE:CoronaVirus. In Spagna oltre 2.000 morti

 

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here