5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Intervenuti ai microfoni di Non è la Radio, il presidente della Lazio Nuoto Massimo Moroli e l’avv. Francesco Colosimo, ci hanno spiegato i motivi per cui la Lazio Nuoto è stata sfrattata, dopo 34 dall’impianto di via Giustiniano Imperatore alla Garbatella.

“Dopo 34 anni una sentenza illegittima del Comune di Roma, ci ha costretti a lasciare l’impianto storico della Garbatella, aggiudicando la gara alla Società Maximo rl, una società dilettantistica.” Queste le parole dell’avv. Colosimo che continua “nonostante avessimo chiesto una proroga al provvedimento, è stato notificato un provvedimento di rilascio forzoso dell’immobile e il 2 settembre abbiamo assistito a un ingente spiegamento di forza pubblica per sfrattarci dall’impianto.”

Perchè lo avete occupato abusivamente?

“No, c’è una sentenza del Tar che ci ha dato ragione, noi avevamo solo chiesto di rivedere il provvedimento in base alla determina del Tar”

Presidente Moroli, come mai il Comune di Roma si è impuntato in questa maniera?

Io ho delle certezza, innanzi tutto non c’è corruzione in tutto ciò, secondo che non c’è un fine politico perchè la Lazio Nuoto è assolutamente trasversale. Quello che però è evidente è che c’è stato sempre un accanimento nei nostri confronti, per il quale non ne capiamo il motivo.

Nel momento in cui stava per terminare la nostra concessione, eravamo d’accordo col Comune per poter presentare un progetto, loro erano d’accordo ma due mesi dopo hanno presentato un bando che stavano già preparando quando avevamo raggiunto un accordo.

LA RACCOLTA FONDI

Una raccolta fondi per supportare la S.S. Lazio Nuoto. “Ci avete sommerso di affetto, ci avete commosso, ci spingete ad andare avanti, nonostante l’ingiustizia subita. E adesso ci avete sorpreso con un’iniziativa a sostegno della nostra storia e dei nostri colori”, è il messaggio della società impegnata in un braccio di ferro con il Comune dopo lo sfratto dalla storica piscina della Garbatella della Lazio Nuoto.

“Un appassionato della nostra disciplina affranto per quanto accaduto, ha avviato una campagna di raccolta fondi per sosenere l’iscrizione della Lazio Nuoto al campionato di serie A1. Tutte le componenti della Lazio Nuoto, dal presidente ai dirigenti, agli atleti, ringraziano e rilanciano questa bella iniziativa ideata addirittuta dagli Stati Uniti da Matteo Pietrobelli, ex giocatore di pallanuoto”, si legge nei social della società che ha rilanciato la  raccolta fondi attivata sul sito Gofundme

LEGGI ANCHE: SHOCK IN UTAH, POLIZIA SPARA A BAMBINO AUTISTICO

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here