Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Dopo a storica sentenza del Tribunale di Roma che conferma l’obbligo per Facebook a reintegrare la Pagina di CasaPound tra quelle visibili sullo stesso social Network, intervenuto ai microfoni della nostra Radio Simone Di Stefano si dice soddisfatto:

“Siamo molto contenti, la pagina era visibile ma temevamo il peggio. La nostra è la vittoria della Costituzione se le regole ci sono, vanno rispettate per tutti. Per un partito politico come il nostro, i social diventano uno strumento essenziale, molto spesso siamo costretti ad azioni eclatanti per ottenere visibilità che ci viene costantemente negata sulle TV e gli altri organi Mainstream”.

Voi siete stati i primi, poi in molti si sono lamentati della censura su Facebook, avevate ragione?

“Viviamo in un epoca strana, dove le opinioni “contro” vengono censurate e dove magari siamo costretti a scaricarci un app per il tracciamento. Non solo Facebook ma anche Instagram e WhatsApp ci hanno attenzionato o bannato. Chiunque sia contro il governo viene censurato. Speriamo da oggi non succeda più e che la nostra sentenza possa aprire la strada ad una maggiore democrazia dell’informazione”.

Se lei fosse stato Presidente del Consiglio si sarebbe comportato diversamente?

” Se fossi stato il Presidente del Consiglio non mi sarei prestato a sciocchi proclami ma avrei concentrato i miei sforzi sul potenziamento della Sanità Pubblica. I Paesi con più morti sono quelli dove la sanità è più privatizzata. In Italia, per colpa dell’Europa e della BCE, siamo stati costretti a 37 miliardi di tagli e privatizzazioni. Tutti sanno di chi è la colpa.”

Negli ultimi giorni hai auspicato un incontro tra il tuo movimento e quello di Rizzo. Comunisti e Fascisti insieme?

” Certo, trovo interessanti alcune idee sulle quali si potrebbe lavorare insieme, bisogna smettere di ragionare come se la guerra fosse finita ieri, siamo entrambi di matrice socialista, esattamente come il partito fascista nacque da quello socialista con Benito Mussolini”

PODCAST:

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here