MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

La stanza di un albergo ad alto rischio. L’auto invece scomoda e magari piccola.

Quale miglior posto allora, lontano da sospetti e occhi indiscreti, di una cappella al cimitero per consumare un’irrefrenabile passione?

E così, che due amanti hanno scelto giaciglio d’amore per i loro  incontri sessuali, con tanto di “benedizione” del marito morto, una cappella all’interno dei cimitero di Cimitile nel nolano.

A rovinare i piani della focosa coppia, il custode che li ha beccati in flagranza, allarmato dai suoni che sentiva provenire dall’interno della tomba, ha deciso di dare un’occhiata, prima di chiamare le forze dell’ordine.

Il custode infatti si è preoccupato quando ha sentito dei lamenti all’interno della cappella, temendo ci fosse qualche visitatore vittima di un malore.

Invece la scena che gli si è materializzata davanti, è stata quasi irreale:  i due amanti erano nudi e avvinghiati sul pavimento della tomba.

Lei, una 37enne  vedova da alcuni anni,  lui, 40enne e sposato con figli e datore di lavoro della sua amante.

A quanto pare gli incontri avvenivano già da tempo: di mattina o pomeriggio, a seconda della disponibilità di entrambi.  A quanto pare, già da un po’ di tempo.

L’ultimo incontro, avvenuto nei giorni scorsi, però è stato fatale. Il rapporto si è protratto più del previsto fino all’ora di chiusura del cimitero: il custode prima di sbarrare i cancelli ha effettuato il solito giro di controllo fino a scoprire i due amanti.

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here