Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab
Nel match delle 12:30 sorprendente pareggio di un ottimo Sassuolo in casa della Juventus. La squadra di De Zerbi ha tenuto benissimo il campo ai padroni di casa approfittandone dei gravissimi errori difensivi, in particolar modo di De Ligt. A salvare i campioni d’Italia l’ingresso di Dybala che ha preso per mano la squadra evitandole la clamorosa sconfitta.
Nel pomeriggio L’Inter vince soffrendo contro la Spal grazie alla doppietta del solito Martinez e balza in testa alla classifica solitaria. Nella stessa ora la Lazio ipoteca la pratica-Udinese già nel primo tempo trascinata da un grande Immobile (doppietta) e da un ispiratissimo Luis Alberto. Lazio che ha dato importantissimi segnali di conferma e che giunge così alla sesta vittoria consecutiva. Grazie ad una rete di Theo Hernandez vittoria pesantissima e preziosissima per il Milan in casa del Parma.
Nella gara delle ore 18 incredibile colpo messo a segno dal Bologna in quel del San Paolo contro il Napoli in profonda crisi. I padroni di casa al 41° del primo tempo erano passati in vantaggio con Llorente ma nella ripresa grande reazione del Bologna che, prima pareggia con Skov Olsen e poi clamorosamente passa in vantaggio all’80° minuto con Sansone. Al 94° minuto, quindi in pieno recupero, annullato per fuorigioco il pareggio messo a segno ancora da Fernando Llorente. Grande festa per mister Mihajlovic mentre per il Napoli è davvero una crisi profondissima.
In serata Il Bentegodi ha visto andare in scena Verona-Roma. Primo tempo scoppiettante con 3 gol realizzati e due annullati ai padroni di casa. A passare in vantaggio la Roma con Kluivert pescato perfettamente da un lancio millimetrico di Pellegrini. I padroni di casa non mollano e subito dopo giungono al pareggio grazie ad una meravigliosa combinazione Zaccagni-Lazovic conclusa da un colpo di testa dell’ex laziale Faraoni. Il Verona fa la partita e si vede annullare dal VAR due reti. Perotti subentra all’infortunato Kluivert e dopo 4 minuti dal suo ingresso sigla il calcio di rigore concesso per atterramento di Dzeko che porta avanti i giallorossi. Nella ripresa Verona con meno intensità e più disordinato, tutto questo a favore della Roma che controlla in scioltezza la partita e la chiude in pieno recupero con Mkhitaryan (da poco subentrato) ottimamente servito da Perotti. Per i giallorossi è un successo fondamentale che permette loro di rimanere nella scia della Lazio nella corsa alla Champions League.
In attesa di sapere l’esito di Cagliari-Sampdoria in programma domani sera, ecco la classifica della Serie A:
37 Inter
36 Juventus
30 Lazio
28 Roma
25 Cagliari
25 Atalanta
20 Napoli
18 Parma
18 Verona
17 Torino
17 Milan
16 Bologna
16 Fiorentina
14 Sassuolo
14 Lecce
14 Udinese
12 Sampdoria
10 Genoa
9 Spal
7 Brescia
krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here