MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

 

Un punto ottenuto con grande sacrificio, con attaccamento alla maglia e con attenzione al cospetto di una corazzata come l’Atalanta. Il Genoa esce da Bergamo con uno 0-0 prezioso al termine di un match giocato con coraggio, specie nel primo tempo, quando la squadra di Ballardini ha creato almeno tre nitide palle gol. Nella ripresa l’Atalanta ha spinto sull’acceleratore di fatto assediando l’area di rigore del Genoa. Un palo colpito da Hateboer ha impedito ai bergamaschi di raccogliere tre punti che sarebbero stati funzionali alla risalita in classifica. Ma alla fine il Genoa ha complessivamente meritato il punto e compiuto un altro passo verso posizioni più tranquille di classifica.

 

Il tabellino della partita:

 

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Hateboer (87′ Maehle), de Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi (66′ Miranchuk); Ilicic (87′ Lammers), D. Zapata (56′ Muriel). All. Gasperini

 

GENOA (3-5-2): Perin; Masiello (56′ Goldaniga), Radovanovic, Criscito; Zappacosta (80′ Onguene), Strootman (56′ Behrami), Badelj, Zajc (46′ Lerager), Czyborra; Pjaca (68′ Pandev), Shomurodov. All. Ballardini

 

Ammoniti: Goldaniga, Zappacosta, Gosens

 

VERSO NUOVA STRETTA, NO ASPORTO AL BAR DOPO LE 18

INDONESIA, SCOMPARSO DAI RADAR AEREO PARTITO DA GIAKARTA: A BORDO 62 PERSONE

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here