5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Il giovane Stefano Sensi si è imposto nella nuova Inter Antonio Conte fino a diventare pilastro imprescindibile del centrocampo nerazzurro. Il giocatore ex sassuolo, fortemente voluto dall’allenatore in estate, non sta deludendo le aspettative e in poche partite ha preso in mano le chiavi del centrocampo interista.

Nelle prime quattro giornate di campionato il giovane ventiquattrenne, classe 1995, di Urbino ha conquistato il cuore dei tifosi segnando due gol: contro il Lecce e l’Udinese. Contro il Cagliari, invece, ha portato la propria squadra alla vittoria conquistando il rigore del due a uno, messo a segno da Romelu Lukaku.

Sensi contro l’Udinese è andato a segno grazie ad un grande inserimento e un colpo di testa in tuffo, mostrando anche altre giocate nel suo repertorio oltre al tiro dalla distanza, grazie al quale ha segnato il gol del due a zero nella prima partita di campionato contro il Lecce.

Sensi ha fortemente contribuito anche alla vittoria nel derby di Milano di sabato 21 settembre. Nonostante non sia andato in gol è grazie alla punizione da lui guadagnata che Brozovic ha portato l’Inter in vantaggio. Il gol è figlio di una punizione a due: Sensi tocca il pallone per Brozovic, il quale con un gran tiro dalla distanza beffa Donnarumma alla propria sinistra.

In poco tempo il centrocampista è riuscito ad imporsi nell’Inter e ora ogni palla passa per i suoi piedi, è stato anche chiamato in nazionale dal nuovo Ct Roberto Mancini che punta anche su di lui per la qualificazione agli europei di calcio 2020.

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here