Il neo segretario del Pd Nicola Zingaretti durante l'Assemblea nazionale del Partito Democratico (Pd) presso l'Ergife Palace Hotel, Roma, 17 marzo 2019. ANSA / ANGELO CARCONI - CLAUDIO PERI
MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

“Stiamo tutti lavorando per evitare la misura estrema del lockdown, ma per farlo bisogna rispettare le regole. Dobbiamo salvaguardare le scuole, soprattutto le elementari e medie, ma credo che fare la Dad per un mese può salvare l’anno scolastico”. Così il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti a “Mezz’ora in più” su Rai 3, sulla possibile chiusura degli istituti scolastici, vista la crescita giornaliera dei contagi da coronavirus sul territorio laziale. Nel Lazio, infatti, le scuole con focolaio sono 138 cone le ASL che ne hanno temporaneamente chiuse 11 per consentire le necessarie misure di sanificazione.

Zingaretti: “Chiusure sarebbero salvezza e non punizione”

“Chiudere una città o una regione sarebbe una scelta di salvezza, non di punizione”, ha poi aggiunto il segretario del Pd da Lucia Annunziata: “Mi scuso per le file chilometriche ai drive in ad agosto ma quelle file ci hanno salvato la vita. Roma per ora tiene, ma è stata la caccia al positivo a togliere il rischio del contagio. Non sarebbe male che la rai informasse i cittadini come comportarsi a casa: non scambiare posate, mantenere un certo rigore. Non credo che oggi siamo in presenza di un rischio di chiusura di tutte le attività, cioè di lockdown, in nessuna delle Regioni”. Evitare chiusure totali è dunque il pensiero fisso di Zingaretti, vedremo cosa accadrà nelle prossime ore.

LEGGI ANCHE: LANCET: “LA CHIUSURA DELLE SCUOLE PUÒ RIDURRE IN UN MESE DEL 15% LA TRASMISSIONE DEL VIRUS”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK  INSTAGRAM TWITTER

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here