5 sapori
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
olsa
True Beauty lab

Il programma di Barbara D’Urso e con partecipazione di Matteo Salvini hanno regalato il punto più basso (spero) della Tv italiana. L’eterno riposo recitato con così tanta leggerezza e a scopo, sembrerebbe, propagandistico ha fatto arrabbiare credenti e non solo. Non molti giorni fa abbiamo assistito ad una potentissima ad impatto scenico cerimonia di Papa Francesco nella piazza San Pietro vuota. Il Papa, in virtù della sua carica e funzione, ha celebrato la preghiera in diretta mondiale, ciò che non aspetta a leader politici. Ma tant’è, Salvini, prima col rosario benedetto e poi con la preghiera in diretta, officiante Barbara D’Urso, ha regalato altissime (o meglio dire, bassissime) immagini indimenticabili.

La liturgica scena della D’Urso e Salvini.

La scena liturgica della D’Urso e Salvini tenterò di descriverla senza troppo risentimento e senza rider troppo, promesso. Il leader del primo partito in Italia secondo i sondaggi, dopo un preambolo sulla situazione Covid in Italia, afferma “Mi taccio e dedico un Eterno riposo a coloro che ci aiutano da lassù per uscire da questo incubo”. Però, la conduttrice interrompe l’ex vicepresidente del Consiglio affermando: “Se vuoi io lo dico, tanto tutte le sere faccio il rosario, non me ne vergogno”. E Salvini: “Siamo in due, Barbara”. Ed ecco così che, tra canti angelici e lodi al Signore, scende dall’alto dei fari dello studio accecanti una voce divina e la scena si consuma: una perfetta liturgia, con Beata Barbara che, in posa pia, recita il dolce pensiero ai defunti seguita dal Primo discepolo del Cuore Immacolato di Maria. La D’Urso a mani giunte recita, vibrante, Salvini si accoda con un “ad essi la luce perpetua”. Amen. Così è stato dedicato un Eterno riposo, raggelando gli ospiti in studio e i telespettatori a casa.

La raccolta firme contro la D’Urso dopo la preghiera con Salvini.

A rito compiuto, con i cherubini che ascendono di nuovo nei cieli, ecco la risposta del pubblico contro la patetica scena. Una petizione lanciata su Change.org che richiede la cancellazione dei programmi della D’Urso. SE era intenzione toccare le corde dei più credenti, è stato fatto un gesto che non solo le ha toccate, ma le ha pure stonate e la reazione è stata ineccepibile. Giocare e propagandare (chiaramente) sulla fede di milioni di persone credo sia veramente quanto di più squallido possa esistere, un fanatismo fine a se stesso.

Salvini, per favore basta con queste scene.

Quando non c’è un’onda da cavalcare adeguata, ma una così enorme come questa tragedia, caro Salvini rischi di cadere dal tuo surf. Fra la storia dei 7€ a persona ad italiano e la preghiera in diretta sfruttando il dolore delle persone non trovo parole. Finché si sfrutta una determinata ignoranza e paura alimentando un innato razzismo di fondo è un conto, la politica è anche questo purtroppo… Ma giocare così con le religioni e le morti durante un periodo così delicato è veramente qualcosa di ripugnante. E perciò, caro Matteo, ti dedico un passo del vangelo proprio dell’Evangelista Matteo: “Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà”. La messa è finita, andiamo in pace.

Leggi anche: Renzi insiste: “Chi ha già anticorpi sia libero di circolare”

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

Grazie

5 sapori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here