Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
Just fit
True Beauty lab

Ai microfoni di Fatece caso, su Non è la Radio abbiamo avuto il piacere di avere ospite Sandro Giacobbe, voce storica della musica italiana che ci ha raccontato degli inizi della sua carriera musicale, della sua meravigliosa storia d’amore con Marina Peroni e dei suoi lavori futuri, un’intervista da leggere e ascoltare

GUARDA E ASCOLTA L’INTERVISTA

LEGGI L’INTERVISTA
Ciao Sandro, benvenuto su Fatece Caso, trasmissione delle 19 di Non è la Radio!

Buonasera a tutti voi!

Cosa stavi facendo?

Stiamo cucinando il pesce al forno, si fa presto

Cucini tu?

Ogni tanto, però devo dire che Marina (Peroni) è brava, stasera sta facendo lei

Tu vivi a Genova?

Io vivo vicino Genova, a Lavagna, vicino a Rapallo, Santa Margherita…

Posti favolosi, che purtroppo ultimamente non se la passano tanto bene, tu hai anche dedicato una canzone alla tragedia del Ponte Morandi

Sì, ho dedicato una canzone basandomi ai fatti successi sul Ponte Morandi, legandoli al destino e alla fatalità, alle volte non ci rendiamo conto di come ognuno di noi ha una sua storia, un suo destino e ogni giorno può essere legato a qualcosa di positivo o di negativo, basta un momento che ti possa cambiare la vita in un modo o nell’altro. Ho riflettuto molto in quei giorni, c’è chi si è salvato quel giorno perchè si è fermato in autogrill a prendere un caffè

O al contrario, chi ha effettuato un sorpasso

Certo, tutti ricorderete quel famoso pullmino fermo, l’autista si era accorto che mancava la strada e ha iniziato a frenare, gli è passata a fianco una macchina che poi è andata a finire di sotto

Sandro, a proposito di Liguria e di musica, tra un po’ ci sarà il Festival di Sanremo, tu hai partecipato a tre edizioni in tre periodi diversi, anni ’70, anni ’80 e anni ’90

Non solo, anche tre location una diversa dall’altra, la prima nel teatro del Casinò di Sanremo, la seconda al Teatro Ariston nel 1983 e poi nel 1990 l’unico Festival organizzato al Palafiori di Arma di Taggia, è stato meraviglioso però non era proprio a Sanremo e ci furono un po’ di polemiche

Nel 2008 invece Antonio Albanese ha utilizzato una tua canzone il suo film Cetto LaQualunque

Sì, l’ha utilizzata anche per i suoi spettacoli quando entrava sul palco, “Il mio cielo e la mia anima”, una volta l’abbiamo fatta insieme da Fazio a “Che tempo che fa” cantandola insieme al suo ingresso, è stato un bel ricordo

Con Marina avete avviato una carriera di coppia?

Abbiamo fatto il primo esperimento due anni fa con una canzone che si chiama “Ali per Volare”, il suo sogno è sempre stato cantare, infatti l’ho conosciuta perchè lei, tramite un amico mi aveva mandato un CD con delle canzoni incise da lei e tramite questo amico comune ci siamo conosciuti, abbiamo cominciato a frequentarci e a stare insieme. Io venivo già da una separazione, lei aveva chiuso una storia e fortunatamente per entrambi è stata un’unione che ci ha portato fortuna. Io ho conosciuto una persona che mi ha fatto tornare entusiasmo e voglia di fare mentre lei ha realizzato i suoi sogni, al di là del sentimento e dell’amore che è nato, scrive testi, abbiamo fatto collaborazioni insieme, a parte questo stiamo insieme e stiamo bene

E’ bello sentire di una coppia che vive una relazione felice

Anche per me è stata una sorpresa, io mi sono sposato molto giovane, avevo 29 anni poi ho avuto dei figli meravigliosi che hanno vissuto affianco a me e tutt’ora sono vicini a me, quando ormai pensavo che la mia vita sentimentale fosse esaurita, ho conosciuto Marina e insieme a lei sono nate delle cose meravigliose

Avete programmi in futuro, partecipazioni a festival, contest, reality?

No, i reality sono per i ragazzini. A me piace affrontare la vita artistica in modo tradizionale con concerti e spettacoli, siamo stati in Spagna un mese fa, dove il “Giardino Proibito” è quasi un inno nazionale lì e ora, il 6 febbraio andremo in Centro-America in tournee e torneremo il 24

Devo dire che molti cantanti italiani sono famosi all’estero

Io devo ringraziare proprio “Il Giardino Proibito” che è stata una canzone che nel ’75 è uscita in Spagna, proprio mentre la Spagna usciva dal periodo Franchista e questa canzone raccontava di una persona che raccontava un momento libertino e per gli spagnoli in quel momento è stata come una sorta di liberazione e di dialogo e io sono diventato un Hombre del Jardin Prohibido

Sandro, come nasce la tua passione per la musica?

Io sono sempre stato attratto dalle canzoni e dalla musica, già a 5 anni mi facevano salire sulla sedia a cantare “Vecchio Scarpone”, avevo i nonni meridionali e tutti gli anni andavo in campagna da loro, in Basilicata e c’era un’orchestrina e andare tutti i giorni a sentirli era un modo di avvicinarmi alla musica, sembrano storie legate a chissà quali tempi superati ma alle 5:30 del mattino partiva un camion con tante persone che andavano in campagna e io da bambino andavo con loro e in quell’ora e mezza di strada cantavano tutti e io con loro. Avevo 5 anni.

Poi è stato scatenante il 1965 quando ho avuto la fortuna di vedere i Beatles a Genova e lì è scattata la scintilla definitiva, trovarti un pomeriggio a Genova in mezzo alla gente che urlava le loro canzoni, a 15 anni

Sandro, come nasce “Fuoco e Gelosia”?

Anche qui ci sono frasi che spesso ci diciamo e che abbiamo tradotto in musica, la semplicità le cose che vengono dal cuore sono quelle che piacciono alla gente, ci sono frasi del tipo “alle volte ti strozzerei ma basta un sorriso e torna tutto come prima” sono le cose semplici della vita che fanno capire di come sia importante vivere insieme senza pensare a cosa succederà domani, l’importante è vivere insieme oggi

Ce la regali una canzone?

Io vi regalerei “Questo piccolo grande amore”

Però non è la tua?

Allora vi regalerei “Il giardino proibito” proprio per il momento di ribellione in cui è uscita

Sandro noi ti ringraziamo, sperando di rivederti preso a Sanremo!

Non lo so ma vedremo, intanto a primavera uscirà una dichiarazione d’amore per Genova, una canzone che si chiama proprio “Genova”

Allora se passi a Roma, vieni a presentarla direttamente in radio da noi

Volentieri ad Aprile sarò lì!

Grazie Sandro!

Grazie a voi!

ASCOLTA FUOCO E GELOSIA

LEGGI ANCHE:

BOBBY SOLO 

MARINA FIORDALISO

GIANNI PETTENATI

I JALISSE

SEGUICI SU FACEBOOK TWITTER INSTAGRAM

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

 

krav-maga-national-academy
Mad Global Service
serral-3x3
Groupama Agenzia Roma Aurelio di Alessandro Buttinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here