MAmanero
Bar Lazio
onlusAssociazione la compagnia di gesù
True Beauty lab

Salvini con la Nutella fa semplicemente una gaffe.

Il leader della lega a Ravenna si era scagliato contro la Ferrero, colosso piemontese che produce la famosa crema spalmabile, dicendo:

“non mangio più Nutella, è fatta con Nocciole Turche, e io preferisco mangiare Italiano”

Effettivamente Salvini ha ragione. Buona parte della materia prima proviene proprio dalla Turchia, ma capiamo perchè.

La Ferrero per produrre la Nutella ha bisogno del 20% di tutta la produzione mondiale di Nocciole. Il primo produttore al mondo è ovviamente la Turchia che arriva al 70% del prodotto mondiale, e al secondo posto troviamo l‘Italia con una produzione del 14%. Seguono, Georgia, Stati Uniti e Azerbaijan.

La produzione in Italia avviene solo in quattro regioni: il Lazio mette sul mercato circa 45mila tonnellate di nocciole l’anno, quasi tutte in arrivo dalla provincia di Viterbo. Segue la Campania con 39mila (metà da Avellino e dintorni), il Piemonte con 20mila e poi la Sicilia. Troppo poco per garantire al paese l’autosufficienza.

Pur Volendo, alla Ferrero non sarebbe affatto sufficiente tutta la produzione nostrana, ed è costretta quindi ad integrarla con prodotto straniero.

Tra l’altro, La Ferrero ha varato lo scorso anno il Progetto Nocciola Italia.

Obiettivo: aumentare del 30% la produzione nel nostro paese in cinque anni, portando da 70mila a 90mila gli ettari coltivati. Il piano prevede una sorta di censimento dei terreni più vocati alla coltivazione nel nostro paese, assieme all’Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare) per allargare ad altre aree la piantumazione dei nuovi noccioleti.

Sembra che l’unica multinazionale ancora Italiana, stia facendo di tutto per promuovere il made in Italy. Forse la bocciatura del leghista è stata troppo affrettata

Leggi anche: Errore nel comunicato di Roma e Milan

 

 

MAmanero

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here